I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni

Escursionismo

Arrampicata

Bici

Inverno

Passeggiare

Natura

Cultura

Alloggi

Mangiare & Bere

Shopping

Tempo libero

Vino & Specialità

Guida escursionistica

Utilità

Pagina precedente
ritorna

Monte San Giovanni - Johanniskofel

Sarentino Aggiungi alla lista dei preferiti
ritorna

Monte San Giovanni - Johanniskofel

Sarentino

Per ulteriori informazioni sulla privacy su sentres cliccare qui

Grazie per la richiesta

Ci sono ulteriori alloggi nelle vicinanze che potrebbero interessarti. Desideri inviare comodamente con un clic una richiesta non impegnativa agli alloggi elencati in seguito?

No grazie
  • Mistici  gli omini di pietra sulle Alpi Sarentine.
    Monumento Naturale

    Omini di pietra

    Sarentino
  • Camminata in Val Fleres con il Tribulan in vista.
    Cime

    Tribulaun

    Brennero
  • La stagione invernale offre varie possibilità di escursioni intorno al Sasso della Putia.
    Cime

    Sas de Pútia - Peitlerkofel

    Luson
  • Cime

    Punto di Montecroce

    Racines
  • La cresta sulla Cima Libera.
    Cime

    Cima Libera - Wilder Freiger

    Racines
  • Cime

    Gran Pilastro - Hochfeiler

    Val di Vizze
No grazie

Informationen zu Monte San Giovanni - Johanniskofel


L’attuale cappella gotica, sorge probabilemte sulle ceneri di un’antica cappella del castello. I resti dell’impianto palazziale sono infatti ancora rintracciabili. Probabilmente la prima residenza dei Signori di Vanga, risalente al 1174, era situata sul Monte San Giovanni. Sulla storia della rocca abbiamo purtroppo poche informazioni. Quel che è certo, è che nel 1326, al posto del castello, giacevano le rovine. Una scala scolpita nella pietra conduce fino ai resti murari.

Già da secoli, gli uomini devono essersi stabiliti sul poderoso Monte San Giovanni, nella Gola Sarentina. Situata nella Gola Talvera, non lontano da Castel Roncolo, questa poderosa roccia riceve il suo nome dalla cappella sulla vetta.

Cultura

Escursionismo

Bici

Inverno