I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni

Martello

Fra montagne e piccoli frutti

Il placido comune di Martello si trova immerso fra un panorama montano molto scenografico e i campi coltivati a fragole situati più in alta quota in territorio europeo. L'omonima valle conduce sempre dritta per 24 km dalla Val Venosta fino alle cime dei 3000 m, terminando ai piedi di imponenti giganti montani.

Il comune di Martello è situato fra 950m e 3757m nell'omonima Val Martello, attraversata dal rio Plima. La Val Martello è una valle laterale della Val Venosta e conduce fino al cuore del Gruppo dell’Ortles, terminando ai piedi del possente massiccio montano del Cevedale. Il paese di Martello si trova a quota 1300m, ma i masi abitati permanentemente si spingono fino a quota 2000m lungo la montagna. Il capoluogo si trova al centro dei prati di Meiern, lungo il pendio occidentale della valle. La chiesa parrocchiale di Santa Valburga si staglia all'orizzonte. La straordinaria flora e fauna di questa valle molto secca è sotto la tutela del Parco Nazionale dello Stelvio. Grazie alle fragole della Val Martello, l'intera valle ha raggiunto un'elevata fama anche oltre i confini regionali. Nella primordiale Val Martello, ancora fortemente caratterizzata dalla tradizioni e dai costumi  contadini, si trovano infatti le coltivazioni di questi piccoli frutti rossi, più alte d'Europa. Qui nei mesi estivi, grazie alle condizioni climatiche particolarmente favorevoli infatti, i frutti maturano lentamente e si arricchiscono dell'aroma tipico delle fragole di montagna. La Val Martello, denominata "Schianbliamltol", con riferimento al rio Plima che la attraversa, ha conservato molti tratti primordiali ed è saldamente radicata alle sue tradizioni. I masi di un tempo, la cultura contadina montana e gli usi e costumi tramandati per secoli di generazione in generazione creano un'armonica simbiosi fra natura e cultura. Nel centro visite culturamartell è stata data forma alla storia e alla cultura della valle in chiave contemporanea.

Una magnifica natura incontaminata offre al visitatore infinite possibilità di svago. Escursionismo sulle placide colline del fondovalle, itinerari alpinistici impegnativi nel ruvido regno dei ghiacciai, dove dominano le rocce e il ghiaccio. L'imponente Gruppo di ghiacciai situato quasi a quota 4000m che comprende il Cevedale, la Zufall-e la Zufrittsspitze promettono straordinarie avventure fra le montagne per gli appassionati dell'alta quota, dell'alpinismo e dell'arrampicata su ghiaccio.

Alla Homepage