I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

Le Rovine di Rotund

Aggiungi alla lista dei preferiti

Le Rovine di Rotund

Per ulteriori informazioni sulla privacy su sentres cliccare qui

Grazie per la richiesta

Ci sono ulteriori alloggi nelle vicinanze che potrebbero interessarti. Desideri inviare comodamente con un clic una richiesta non impegnativa agli alloggi elencati in seguito?

No grazie

Informationen zu Le Rovine di Rotund

Il Castello Rotund fu costruito dai Vescovi di Chur attorono l'anno 900, per sorvegliare il passaggio più importante che portava dalla Val Venosta al Engadin attraverso Torbe. `È situata su una collina  nei pressi del versante ripido al di sopra del villaggio Torbe, solo 200 m sopra il Castello Reichenberg. Nel XI secolo il castello fu nel possesso dei Signori Rotund, che scomparirono nel 1228. Quindi il castello passò di nuovo ai Viscovi di Chur. All'inizio del XIV secolo il castello passò alla Famiglia Reichenberger che furono già in possesso del castello Reichenberg sottostante. Dopo la morte di Heinrich von Reichneberg passò in possesso di Leopold III che la diede come feudo ai Signori di Schlanderberg. Dopo la sommossa del Falkenbund contro la signoria di banno il castello fu assediato e conquistato da Friedrich IV e passò nel 1448 definitivamente in mani tirolesi. Attorno 1500 il castello fu allargato. Per 150 il castello andò evidentemente in rovina e fu infine abbandonato. 

Il Castello Rotund fu protetto con un fossato artificiale, fu accessibile attraverso un ponte levatoio. Il battifredo, evidente già da lontano, mise un diametro di 8,5 m ed uno spessore delle mura di 2,5 m. Nel 1957 la torre fu fortificata da una fune di acciaio, dato che sembrava cadere in pezzi. Il castello è aperto al pubblico, stare attenti è però inevitabile.

Le rovine del Castello Rotund sono situate su ca. 1500 m al di sopra di Tubre al confine per la Svizzera ed è quindi il castello più alto dell'Alto Adige.

Alloggi consigliati

Dove dormire

Cultura

Escursionismo