I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni

Escursionismo

Arrampicata

Bici

Inverno

Passeggiare

Corsa

Natura

Cultura

Alloggi

Mangiare & Bere

Shopping

Wellness & SPA

Guida escursionistica

Utilità

Pagina precedente
ritorna

Il Giogo di Tessa - Tschigat

Merano Aggiungi alla lista dei preferiti
ritorna

Il Giogo di Tessa - Tschigat

Merano

Per ulteriori informazioni sulla privacy su sentres cliccare qui

Grazie per la richiesta

Ci sono ulteriori alloggi nelle vicinanze che potrebbero interessarti. Desideri inviare comodamente con un clic una richiesta non impegnativa agli alloggi elencati in seguito?

No grazie
  • Cime

    Monte Luco - Laugenspitze

    Senale-S.Felice
  • Cime

    Punta Cervina - Hirtzer Spitze

    San Leonardo in Passiria
  • Cime

    Monterosso - Rotegg

    Parcines
  • Cime

    Picco d'Ivigna - Ifinger

    Avelengo
  • Il Monte San Vigilio in tutta la sua grandezza.
    Cime

    San Vigilio - Vigiljoch

    Lana
  • La Bianca trona inmezzo al gruppo di Tessa.
    Cime

    La Bianca

    Parcines
No grazie

Informationen zu Il Giogo di Tessa - Tschigat

La cima del giogo di Tessa raggiunge i 3003 m, sporgendo dal Giogaia di Tessa. È circondata da punte come Monte Rosso, il Picco di Tessa, La Bianca, la Croda di Riotorbo, o come la Cima Rosa – Rötelspitze di Sopranes. L’intero tratto montano fa parte del Parco Naturale della Giogaia di Tessa. L’ascesa è già di per se un’esperienza: flora e fauna si presentano nella loro varietà: attraverso una macchia mediterranea di roverella, passando per la fragranza di freschi pascoli e “prati magri” (ambienti naturali di elevato valore naturalistico, estremamente ricchi di specie vegetali termofile, cioè che richiedono temprature miti e che talvolta esprimono condizioni di aridità, legate al substrato di tipo calcareo), si giunge in alto, sino alla regione dei ghiacciai. Una volta in cima, all’alpinista si offre un’ampia veduta sulla Val Venosta e sulla conca valliva di Merano. La prima salita avvenne nel 1893, a opera di Ludwig Purtscheller.

Il Giogo di Tessa premia i suoi scalatori con un'impressionante veduta ed un paesaggio unico

Alloggi consigliati

Dove dormire

Mangiare & Bere

Natura

Cultura

Escursionismo

Alla Homepage