I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni

Escursionismo

Arrampicata

Bici

Inverno

Passeggiare

Corsa

Natura

Cultura

Alloggi

Mangiare & Bere

Shopping

Wellness & SPA

Guida escursionistica

Utilità

Pagina precedente
ritorna

Il chiostro di Bressanone

Bressanone Aggiungi alla lista dei preferiti
ritorna

Il chiostro di Bressanone

Bressanone

Per ulteriori informazioni sulla privacy su sentres cliccare qui

Grazie per la richiesta

Ci sono ulteriori alloggi nelle vicinanze che potrebbero interessarti. Desideri inviare comodamente con un clic una richiesta non impegnativa agli alloggi elencati in seguito?

No grazie
  • Il luogo di pellegrinaggio Maria Trens a Campo Trens presso Vipiteno.
    Chiese & conventi

    Maria Trens

    Campo di Trens
  • La chiesetta dei Morti, esposta al vento e alle intemperie
    Chiese & conventi

    Chiesetta dei Morti

    Villandro
  • Due torri, un simbolo.
    Chiese & conventi

    Il Duomo di Bressanone

    Bressanone
  • San Giovanni in Ranui venne costruita nel 1744.
    Chiese & conventi

    Chiesetta di San Giovanni in Ranui

    Funes
  • L'abbazia di Novacelle, centro della vita religiosa e culturale da 850 anni.
    Chiese & conventi

    Abbazia di Novacella

    Bressanone
  • La chiesa San Giovanno si trova un pò nascosta nel quartiere Fraina di Laion
    Chiese & conventi

    Chiesetta S. Giovanni a Laion/Fraina

    Laion
No grazie

Informationen zu Il chiostro di Bressanone


Gli affreschi dei soffitti risplendono fra le nervature diagonali. Attraverso le finestre arcuate penetra la luce esterna e il chiostro si illumina di colori. Il visitatore si ritrova immerso in una varietà di sfumature colorate, figure e visi.
Nel XIV e XV secolo alcuni pittori della regione riuscirono a creare un ricco ciclo di raffiurazioni tratte da scene della Bibbia. Così facendo fu possibile rendere accessibile le Sacre Scritture anche a chi non sapeva leggere.
Le rappresentazioni più antiche vennero realizzate dai maestri Hans, Erasmus e Cristoph di Brunico, della scuola della Val Pusteria. Nel 1446 il pittore Jakob von Seckau introdusse un nuovo linguaggio delle forme nella pittura: la rappresentazione fedele e dettagliata, le scene cariche di pathos e il forte accento sulla fisionomia raggiungessero un apice di drammaticità finora sconosciuto.
Le arcate dalla 16 alla 20 non sono dipinte. Appartenevano all'area profana del chiostro ed erano riservate agli studenti della scuola del Duomo e ai commercianti ambulanti che qui curavano i loro affari.
Su una pianta pressoché quadrata il corridoio incornicia un idilliaco cortile interno, ricco di verde. L'atmosfera contemplativa del luogo è ancora presente: un tempo infatti il giardino serviva da luogo di ritiro e meditazione dell'ordine religioso. Oggi invece è accessibile al pubblico.

Sul lato meridionale il chiostro di Bressanone si chiude unendosi direttamente al Duomo di Bressanone. 20 frammenti di arcate che si congiungono fra loro, di cui 15 in pareti e volte interamente rivestite di affreschi.

Alloggi consigliati

Dove dormire

Mangiare & Bere

Shopping

Cultura

Escursionismo

Bici

Città

Inverno

Alla Homepage