I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

I portici di Merano

Merano
Aggiungi alla lista dei preferiti

I portici di Merano

Merano

Per ulteriori informazioni sulla privacy su sentres cliccare qui

Grazie per la richiesta

Ci sono ulteriori alloggi nelle vicinanze che potrebbero interessarti. Desideri inviare comodamente con un clic una richiesta non impegnativa agli alloggi elencati in seguito?

No grazie

Informationen zu I portici di Merano


Il complesso dei portici di Merano risale all'epoca di Mainardo II (deceduto nel 1295), Conte di Tirolo-Görz, nonno di Margarethe Maultasch. Egli non riformò solo la legislazione, l'amministrazione e l'economia,ma rafforzò anche la classe contadina.  Mainardo II spostò il mercato della Pentecoste da Tirolo (Dorf Tirolo) nell'emrgente insediamento di Merano. Proprio lì sotto i portici, dove oggi i negozi sono proprio uno accanto all'altro ed è possibile esaudire qualsiasi desiderio di acquisto.
A Merano vi sono “Portici della montagna” e “Portici del fiume”. Gli uni sono dedicati al Monte Küchelberg e gli altri alle rive del Passirio.
Rustici, pittoreschi e tranquilli. Questi sono i portici di Merano. Testimonianze della fiorente piazza commerciale di Merano nel Medioevo, un tempo capitale della Contea del Tirolo.

Con una lunghezza di circa 400 metri i portici di Merano, detti “Gwölbe”, sono i più lunghi di tutto il Tirolo e dell'Alto Adige. In direzione ovest-est collegano Piazza del Grano e Piazza Parrocchia.

Alloggi consigliati

Dove dormire

Mangiare & Bere

Shopping

Cultura

Altrui

Escursionismo

Città