Crea itinerario fino qui
Baita di montagna

Rifugio Europa

Baita di montagna · Alpi della Zillertal · 1.438 m ·
Responsabile del contenuto
First Avenue Explorers Choice 
  • Helmut Holzer, gestore dell rifugio Europa, accoglie gli ospiti personalmente
    / Helmut Holzer, gestore dell rifugio Europa, accoglie gli ospiti personalmente
    Foto: First Avenue
  • /
    Foto: First Avenue
  • /
    Foto: First Avenue
  • /
    Foto: First Avenue
  • /
    Foto: First Avenue
  • / Ein Knödel in der Suppe
    Foto: First Avenue
  • / Un rifugio che fa da frontiera: il rifugio Europa in Val di Vizze
    Foto: First Avenue
  • / Val di Vizze con le Alpi Zillertaler
    Foto: First Avenue
  • /
    Foto: First Avenue
  • / Il rifugiu si trova esattamente sulla frontiera
    Foto: First Avenue
  • / L'ottimo alta via "Landshuter" conduce al rifugio Europa.
    Foto: First Avenue
  • / Rotbachlspitz in Val di Vizze
    Foto: First Avenue
  • / Accanto alla stufa si sta sicuramente molto bene.
    Foto: First Avenue
  • / Nel rifugio Europa basta cambiare stanza, già si entra in un altro pasese
    Foto: First Avenue
Storia molto interessante e ricca di avvenimenti
È situato sulla cresta Sud Ovest della Gerla, tra la Val di Vizze (Italia) e la Vennatal (Austria), a cavallo della linea di confine ed è ideale come punto di partenza per escursioni d'alta montagna È situato sulla cresta Sud Ovest della Gerla, tra la Val di Vizze (Italia) e la Vennatal (Austria), a cavallo della linea di confine ed è ideale come punto di partenza per escursioni d'alta montagna. Davvero singolare e, forse, unica la storia di questo rifugio. Esso venne costruito sul finire del secolo scorso dalla sezione dell'Alpenverein di Landshut, antica città ducale della bassa Baviera. Dopo aver provveduto alla costruzione del sentiero di accesso, l'alta via di Landshut, nell'estate del 1887 fu dato il via ai lavori. Il rifugio, costruito proprio sullo spartiacque, fu inaugurato nell'agosto del 1899. Tre anni dopo, in considerazione del notevole afflusso di alpinisti, il rifugio venne ampliato. Scoppiata la prima guerra mondiale il rifugio venne abbandonato. Per uno dei tanti capricci della storia, con il trattato di St. Germain il rifugio venne spaccato in due dal passaggio della linea di confine. E così due terzi del manufatto si vennero a trovare in territorio italiano e l'altro terzo in territorio austriaco. I dirigenti dell'Alpenverein di Lanshut si incontrarono con quelli del CAI di Vipiteno e nel 1984 furono avviate concrete trattative di collaborazione, alimentata da uno spirito montanaro autentico, intriso di solidi sentimenti europei. E così il rifugio è stato ricostruito e solennemente inaugurato nel settembre del 1989 e rinominato rifugio Europa.La movimentata storia del rifugio ha trovato un lieto fine e così oggi il grande rifugio, con oltre 90 posti letto viene condotto dalla famiglia Holzer. Con grande affetto viene dato il benvenuto all'escursionista, la cucina offre varie prelibatezze della cucina tradizionale tirolese accompagnato da pregiati vini. Davvero singolare e, forse, unica la storia di questo rifugio. Esso venne costruito sul finire del secolo scorso dalla sezione dell'Alpenverein di Landshut, antica città ducale della bassa Baviera. Dopo aver provveduto alla costruzione del sentiero di accesso, l'alta via di Landshut, nell'estate del 1887 fu dato il via ai lavori. Il rifugio, costruito proprio sullo spartiacque, fu inaugurato nell'agosto del 1899. Tre anni dopo, in considerazione del notevole afflusso di alpinisti, il rifugio venne ampliato. Scoppiata la prima guerra mondiale il rifugio venne abbandonato. Per uno dei tanti capricci della storia, con il trattato di St. Germain il rifugio venne spaccato in due dal passaggio della linea di confine. E così due terzi del manufatto si vennero a trovare in territorio italiano e l'altro terzo in territorio austriaco. I dirigenti dell'Alpenverein di Lanshut si incontrarono con quelli del CAI di Vipiteno e nel 1984 furono avviate concrete trattative di collaborazione, alimentata da uno spirito montanaro autentico, intriso di solidi sentimenti europei. E così il rifugio è stato ricostruito e solennemente inaugurato nel settembre del 1989 e rinominato rifugio Europa. La movimentata storia del rifugio ha trovato un lieto fine e così oggi il grande rifugio, con oltre 90 posti letto viene condotto dalla famiglia Holzer. Con grande affetto viene dato il benvenuto all'escursionista, la cucina offre varie prelibatezze della cucina tradizionale tirolese accompagnato da pregiati vini.

Dormire

Indirizzo

Rifugio Europa
St. Jakob 78
39049 Wiesen – Pfitsch

Come arrivare

Approccio dal Brennero (lago) attraverso la valle Venntal dalla parte austrica in circa 4:30 ore. Dal Passo di Vizze sul sentiero Nr. 3 in circa 2:30 ore, dal borgo Piazza in Val di Vizze sul sentiero 3A in poco pìu di 4 ore.

Coordinate

DD
46.966050, 11.597720
DMS
46°57'57.8"N 11°35'51.8"E
UTM
32T 697613 5204667
w3w 
///andata.esterna.bauli

Come arrivare in treno, in auto, a piedi o in bici.

Raccomandazioni nelle vicinanze

Sentiero alpinistico · Valle Isarco/Alto Adige
Monte Kraxentrager
Contenuto Premium Difficoltà difficile
Lunghezza 16,1 km
Durata 8:21 h.
Dislivello 1.585 m
Discesa 1.584 m

Vetta al confine austro-italianoAttraverso il rifugio Europa fino al Monte Kraxentrager.

Sentres
Mountain bike Transalp · Valle Isarco/Alto Adige
Pfitsch, Pfitscherjoch, Zillertal, Bruck
Difficoltà S1 difficile
Lunghezza 74,7 km
Durata 7:00 h.
Dislivello 915 m
Discesa 1.839 m

Durch das Pfitschertal zum Pfitscherjoch. Abfahrt über Schlegeis-Speicher in das Zillertal. Durch das Ziellertal nach Bruck.

Da KLAUS SCHEMMER,   Community
Percorso consigliato Difficoltà media
Lunghezza 12,4 km
Durata 5:00 h.
Dislivello 1.400 m
Discesa 1.400 m

Anspruchsvolle Tour mit einem atemberaubenden Panorama.

Da Eduard Gruber,   alpenvereinaktiv.com
Sci alpinismo · Alpi della Zillertal
Bischofsmütze (2.640 m) - Ein Berg mit zwei Namen
Percorso consigliato Difficoltà difficile
Lunghezza 12,3 km
Durata 7:00 h.
Dislivello 1.500 m
Discesa 1.500 m

Einsame und kaum begangene Tour mit Highligh einer Steilrinne.

Da Eduard Gruber,   alpenvereinaktiv.com
Sentiero alpinistico · Valle Isarco/Alto Adige
Sulla Cima Felbe
Mappa / Sulla Cima Felbe
Difficoltà difficile
Lunghezza 11,2 km
Durata 6:00 h.
Dislivello 1.514 m
Discesa 1.514 m

Sterzing
Sentiero alpinistico · Alpi della Zillertal
Zustieg Landshuter Europahütte von St. Jakob
Percorso consigliato Difficoltà media
Lunghezza 7 km
Durata 3:15 h.
Dislivello 1.253 m
Discesa 0 m

Der Anstieg von St. Jakob verläuft über die große, breite Südflanke des Kraxentragers.

Da Michael Pröttel,   alpenvereinaktiv.com
Sentiero turistico · Valle Isarco/Alto Adige
Escursione circolare Viedalm
Difficoltà media
Lunghezza 10,6 km
Durata 4:30 h.
Dislivello 783 m
Discesa 783 m

1
Sterzing
Sentiero turistico · Valle Isarco/Alto Adige
L'itinerario Hintertalweg nell'Alta Val di Vizze
Difficoltà
Lunghezza 6,7 km
Durata 2:00 h.
Dislivello 95 m
Discesa 95 m

Partendo da S. Giacomo, il giro Hintertalweg ci porta alla testata della valle nell’ambiente selvaggio del torrente Rio di Vizze, per tornare al ...

Da Hubert Mair,   Valle Isarco

Mostra tutto sulla mappa
Scopri la destinazione: Italia Alto Adige

Domande e risposte

Fai la prima domanda

Vuoi chiedere una domanda all'autore?


Recensioni

Condividi la tua esperienza

Aggiungi il primo contributo della Community


Foto di altri utenti


Orari d'apertura

gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic
aperto Apertura prevista
Orari: Estate: da inizio giugno a fine settembre Inverno: chiuso

Rifugio Europa

St. Jakob 78
39049 Wiesen – Pfitsch
Telefono +39 0472 646076
1600 m 1800 m
Mattina
1600 m 1800 m
pomeriggio

Bollettino valanghe

·
  • La mia mappa
  • Contenuti
  • Mostra immagini Nascondi foto
Funzioni
2D 3D
Mappe e sentieri