I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

Gola del Rio Bletterblach

Aldino
Aggiungi alla lista dei preferiti

Gola del Rio Bletterblach

Aldino

Per ulteriori informazioni sulla privacy su sentres cliccare qui

Grazie per la richiesta

Ci sono ulteriori alloggi nelle vicinanze che potrebbero interessarti. Desideri inviare comodamente con un clic una richiesta non impegnativa agli alloggi elencati in seguito?

  • Bucaneve a perdita d'occhio
    Monumento Naturale

    Valle della Primavera

    Appiano s.s.d.v.
  • Vegetazione unica: flora mediterranea, prati stepposi, fratte, macchia, stagni e paludi
    Monumento Naturale

    Castelfeder

    Montagna
  • Argilla morenica: l'emblema del comune di Renon
    Monumento Naturale

    Piramidi di terra del Renon

    Comune Renon
  • Il lato sud del lago con i suoi canneti.
    Monumento Naturale

    Biotopo Lago di Caldaro

    Caldaro s.s.d.v.
No grazie

Informationen zu Gola del Rio Bletterblach


La gola del Rio Bletterbach si insinua nella profondità della roccia e della terra ai piedi del Corno Bianco. Dai tempi dell'era glaciale il Bletterbach ha scavato una via in diversi strati di terra lunga ca 8 chilometri e profonda 400 metri.  Complessivamente si stima che siano stati trasportati 10 milioni di tonnellate di pietrisco. Ne è sorto un impressionante canyon. Come in un libro  illustrato sulla storia della Terra la gola, con i suoi diversi strati di terra e pietrisco, testimonia gli eventi geologici e le condizioni climatiche e ambientali di 250 milioni di anni fa. Qui sono stati trovati fossili e impronte di dinosauri. Un percorso didattico, chiamato percorso geologico "Geo-Weg", ci conduce attraverso la gola del Rio Bletterblach illustrando con 16 tavole i diversi strati di pietra, i preziosi rinvenimenti, gli spostamenti degli animali e i fossili vegetali. 

La gola del Rio Bletterbach si è scavata una via nella roccia di ca 400 metri di profondità nella zona della Bassa Atesina. Il risultato è un canyon profondo, un paesaggio del tutto singolare.

Alloggi consigliati

Dove dormire

Natura

Cultura

Escursionismo

Bici

Inverno