I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni

Giara

Nel cuore della regione storica della Marmilla si trova uno dei rilievi più celebri della intera Sardegna: quello di Sa Jara Manna, conosciuta dai più semplicemente come La Giara. Si tratta di un vasto altopiano, costituito da una serie di espandimenti basaltici, in gran rilievo e prominenza sulla vallate e sulle forme dolci delle piane sottostanti. La Giara è un mondo a parte: ai campi sterminati presenti nel fondovalle, dai larghi orizzonti sinuosi, si contrappongono la sua boscaglia fitta, le sue distese di sughere e i suoi vasti pauli, zone paludose ricche d’acqua che sono delle vere e proprie oasi per uccelli ed animali. Tra questi, il simbolo dell’altopiano: il cavallino della Giara, una razza endemica di questo luogo, di ridotte dimensioni e che vive allo stato selvaggio in un numero stimabile di 700 esemplari. Un luogo simile era sicuramente assai importante anche in antichità, come dimostrano i numerosi lasciti preistorici e protostorici, per passare dall’età romana: tutto l’altopiano, vasto 45 kmq, conta sul suo bordo numerose torri nuragiche e testimonanze che vanno dal neolitico all’età romana e proprio ai piedi dell’altopiano è posto il grande nuraghe di Su Nuraxi di Barumini, patrimonio Unesco. L’altopiano si presta sia a lunghe camminate in famiglia che a tour più impegnativi che ne raggiungono la sommità partendo dai paesi, oppure a comodi itinerari in mountain bike sulle lunghe sterrate dell’altopiano, nel quale ci si sente isolati e quasi alla scoperta di un mondo nuovo.