I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni

Fiè allo Sciliar

Un bagno di fieno ai piedi dello Sciliar.

Fiè allo Sciliar si trova su un verde altipiano protetto dalla montagna. Questa è la patria dei bagni di fieno, di cui da anni i contadini sfruttano sapientemente le proprietà curative. A fiè allo Sciliar i bagni di fieno vengono utilizzati ancora oggi per ritrovare nuove energie.

Fiè allo Sciliar è una piccola località nel cuore delle Dolomiti, ai piedi del massiccio dello Sciliar. Da un lato confina con Castelrotto e l'Alpe di Siusi e dall'altra con Tires e l'imponente Catinaccio.

A Fiè allo Sciliar si trova il Castello di Presule che fino al 1530 fu abitato dall'allora capo della regione, Leonhard von Völs-Colonna. La struttura, profondamente restaurata nel XX secolo, rappresenta oggi un'incantevole cornice di interessanti manifestazioni culturali.

Dalla fine del XIX secolo Fiè allo Sciliar è un'apprezzata meta turistica, in cui trovare un fresco refrigerio estivo e abbandonarsi alle proprietà benefiche della natura. I profumati bagni di fieno sono infatti l'attrazione principale per i turisti che vi soggiornano. La preziosa ricetta del benessere legate alle erbe e ai fiori raccolti nei pascoli dell'Alpe di Siusi vata una lunga tradizione e proprietà miracolose.

Il laghetto di Fiè è uno specchio d'acqua artificiale, costruito nel XVI secolo inizialmente per motivi di pesca. Oggi invece figura fra i tre migliori laghi di montagna in Italia che in estate garantisce il divertimento di un bagno refrigerante in acque purissime. Solo il lato settentrionale è balneabile, mentre quello meridionale è protetto come biotopo.

Alla Homepage