I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

Via Vigilius - 7. tappa

Piana Rotaliana e Mezzolombardo
difficile
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour Via Vigilius - 7. tappa

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    9:00 h
  • Distanza
    18.9km
  • Dislivello
    1320 m
  • Dislivello
    830 m
  • Altitudine Max
    1048 m
Da Monte di Mezzocorona a Mezzolombardo; da qui a Vallene (Monte Terlago)

Itinerario

Ai margini del paese di Mezzolombardo (227 m), presso la chiesa di San Giovanni, il sentiero inizia verso l'altopiano dove si trova il paese di Fai della Paganella. Salire a sinistra della chiesa e seguire la strada che porta alle ultime case. La ripida salita attraverso la Val del Ri (sentiero n. 602B) conduce attraverso il cimitero attraverso il bosco fino all'incrocio con il sentiero 602C. Proseguire sul sentiero 602B fino a raggiungere la strada per Fai della Paganella. Attraversare la strada e percorrerla fino a raggiungere la sorgente Fontana Fredda. Un bel sentiero panoramico, ora segnato 680, attraversa prima ai margini del paese di Fai della Paganella (968 m) e poi risale la strada fino al Passo del Santel (1033 m), il punto più alto di questa tappa della giornata. Attraversare la strada principale per Andalo all'incrocio del passo e seguire il sentiero 680 sull'altro lato. Il sentiero inizia proprio accanto ad una cabina di trasformazione elettrica poco visibile. Si scende lungo sentieri e piste forestali, passando per le Cros dei Francesi, fino alla Val Manara. In discesa verso il Cros dei Francesi si arriva due volte ad un bivio; al primo bivio girare a sinistra (il sentiero 682 si dirama a destra) e al bivio successivo girare a sinistra (il sentiero 680A si dirama a destra). Presto si raggiunge, sempre in discesa, il rifugio El Cason e si prosegue fino al belvedere Mulinel (seguire le indicazioni per il Lago di Lamar). Senza ulteriori diramazioni, il lungo sentiero corre sotto la Paganella fino al Prà della Bedola (810 m) e al Lago di Lamar. Poco prima di raggiungere la locanda Ai Tre Faggi, costeggiare la sponda orientale del lago fino ad un bivio e seguire le indicazioni per Terlago/Vallene. Al bivio successivo, tenere la destra (sempre seguendo le indicazioni per Terlago/Vallene) e camminare attraverso i boschi ombrosi fino al Camping Laghi di Lamar. Da lì si continua a scendere e presto si raggiunge la frazione di Vallene (711 m). 

 

Inizio dell'itinerario

Monte di Mezzocorona

Arrivo dell'itinerario

Vallene

Specificazione

Si lascia il monte, si superano i 620 metri di altitudine con il primo treno in 3 minuti fino a Mezzocorona e si cammina in circa 15 minuti attraverso il centro del paese fino alla stazione della ferrovia a scartamento ridotto Trento-Malè. La stazione ferroviaria si trova al margine meridionale del paese. Prendere il treno per la stazione ferroviaria di Mezzolombardo, dall'altra parte della valle. Lì inizia la salita al Fai della Paganella. Il tratto Mezzolombardo-Terlago è la tappa reale della Via Vigilius. Solo coloro che si sentono ancora in forma dopo i molti giorni di escursioni e continuano a fare rapidi progressi dovrebbero affrontarli. Altrimenti c'è la possibilità di prendere l'autobus da Mezzocorona a Fai della Paganella e da lì a Terlago. Da Mezzolombardo il sentiero conduce dapprima relativamente ripido e in molti serpentini in salita all'altopiano di Fai della Paganella. A piedi sopra il paese fino a Santel, da dove partono gli impianti di risalita per la Paganella. Se prendi l'autobus da Mezzocorona, scendi qui. Da Santel, questa tappa della Via Vigilius scende in Val Manara attraverso sentieri e piste forestali, oltrepassando i "Cros dei Francesi" dove, secondo la leggenda, le truppe francesi sotto Napoleone bivaccarono. Scendendo ancora più in basso si arriva a El Cason, un rifugio ristrutturato e a Mulinel, un bellissimo punto panoramico con vista sull'ampia Val d'Adige fino a Trento, seguire le indicazioni per il Lago di Lamar. Sotto il Monte Paganella, in ripida salita, si raggiunge un sentiero che nel 1955 creò una grande frana e distrusse quasi completamente il paese di Zambana Vecchia nella valle. Dopo una salita di 400 metri si raggiunge il Prà della Bedola, non lontano dal pittoresco Lago di Lamar. È il primo dei tre laghi di questo altopiano. Il Lago Santo si trova un po' più a sud, il Lago di Terlago vicino all'omonimo paese. Si cammina dapprima lungo la riva del lago di Lamar e infine si raggiunge la meta della giornata Vallene attraverso un bel sentiero nel bosco.

Nota: Mezzolombardo - Mezzocorona in treno. 
Orario Ferrovia a scartamento ridotto Trento - Malè / linea Mezzocorona-Mezzolombardo
www.ttesercizio.it/Treno/ (La stessa pagina fornisce anche informazioni in tedesco sui tempi di percorrenza dell'autobus di linea da Mezzocorona a Fai della Paganella).

Rinfreschi lungo il percorso: Fai della Paganella, Albergo Ai Tre Faggi vicino al Lago di Lamar. 
Sistemazione: Agritur Vallene (aperto tutto l'anno - www. prolocoterlago. it). A seconda del pernottamento scelto, l'ultima tappa da Terlago a Vela potrebbe richiedere un po' più tempo. 
Associazione Turistica: www.prolocoterlago. it.

Parcheggio

Trasporto pubblico

Arrivo

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

sentres Südtirol

Alloggi consigliati nelle vicinanze del tour

Tab per le foto e le valutazioni

Dove dormire

Natura

Cultura