I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

Via Vigilius – 2° tappa

Lana
difficile
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour Via Vigilius – 2° tappa

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    7:30 h
  • Distanza
    21.0km
  • Dislivello
    1000 m
  • Dislivello
    1420 m
  • Altitudine Max
    1769 m
Dalla locanda Jocher a Pavicolo e da S. Pancrazio via il Passo Palade fino a Senale.

Itinerario

Dalla locanda Jocher (1770 m) si scende brevemente fino al poco appariscente valico Vigiljoch (1750 m) da dove si segue i cartelli per la Malga Bagno dell’Orso (segnavia n. 2). Poco dopo s’incontra la strada sterrata per la malga e si gira a sinistra. Idealmente si segue la strada per due tornanti, scendendo fino alla curva a sinistra dove si trova la strada per Pavicolo (cartello – segnavia N. 34A). Il sentiero conduce, a volta ripido, a valle, attraversando il bosco e arrivando a una radura con dei masi. Dopo che si attraversa una strada d’accesso di un maso, si continua via i prati, sempre scendendo (segnavia 34A). Vicino un gruppo di case si raggiunge la strada principale asfaltata, che si attraversa. Sul lato opposto della strada (cartelli Pavicolo – segnavia n. 34) si segue la vecchia e a volta selciata strada, che scende fino alla stazione di monte della funivia Pavicolo. Prendendo la funivia si scende a valle, dove si segue la strada asfaltata, che dopo poco sbuca nella strada provinciale della Val d’Ultimo. Dalla fermata si prende l’autobus di linea fino a S. Pancrazio (730 m), scendendo alla fermata vicino i vigili del fuoco. Si segue la strada principale entrando la valle, attraversando un piccolo tunnel e girando a sinistra per una piccola capanna (cartello Foiana – segnavia n. 27). Il sentiero si ramifica. Si continua verso la valle (segnavia n. 25 – sentiero della Val d’Ultimo), si attraversa il ponte di legno al depuratore e si raggiunge il campo sportivo di S. Pancrazio via una comoda strada sterrata. Si segue la strada asfaltata per un tratto breve per poi girarsi verso la sinistra, seguendo i cartelli e il segnavia n. 25 per la Forcella di Plazzoles. Salendo sul sentiero stretto e ripido si attraversano vari brevi accessi asfaltati dei masi. La strada asfaltata termina vicino a un maso e si sale continuamente, sempre su sentiero ben evidente, su prati e attraversando il bosco fino al prossimo maso (circa 370 metri di dislivello dall’inizio del sentiero). Il sentiero attraversa il maso e sbuca la strada asfaltata. Si sale sulla strada per circa 100 m e si gira a destra verso la Forcella di Plazzoles nei pressi del maso Schweighof (cartello Forcella di Plazzoles – segnavia n. 25). Inizialmente si attraversa il bosco e quindi si attraversano i prati per il prossimo maso. Dalla fattoria si segue la strada d’accesso e si gira a destra al prossimo bivio (segnavia n. 25). Così si raggiunge il Maso Pfrollen (1410 m), una locanda dove si può sostare. Il sentiero segnalato conduce fino alla Forcella di Plazzoles (1548 m). Dalla forcella si segue i cartelli per Platzers (segnavia n. 10) e dopo si seguono i cartelli per il Passo Palada (segnavia nr. 11A e n. 1 / Passo Palade), arrivando così sulla strada principale SS 238 (fermata dell’autobus verso la montagna). Sulla strada si cammina verso il passo (1518 m) e si continua sulla strada anche dopo il passo per arrivare al sentiero alla destra che conduce a Senale (1352 m).

Inizio dell'itinerario

Locanda Jocher

Arrivo dell'itinerario

Senale

Specificazione

È consigliato di partire presto perché si tratta di una giornata dura e lunga. S’inizia con la discesa dalla locanda Jocher, scendendo fino al piccolo borgo montuoso Pavicolo. Con la “funivia” di Pavicolo, una teleferica vecchia privata, si può elevare in mancanza di un orario fino alla strada principale della Val d’Ultimo. Un piccolo cartello alla stazione di monte consiglia: si prega di suonare. Si viaggia in due, ma la macchinista è molto gentile e ogni tanto si vede un alpinista solitario che scende per la valle. Nei pressi della stazione a valle si trova una fermata dell’autobus di linea, con il quale si può andare per circa 15 minuti fino a S. Pancrazio, il primo paese della Val d’Ultimo. Dal paese si scende verso il Rio Valsura e si entra la valle lungo il sentiero della Val d’Ultimo. Al lato opposto del rio s’inizia l’ascensione lunga e ripida. Il sentiero che sale dal ruscello al primo maso è originale, tutto il resto della salita attraversa la natura, relativamente comoda a solitaria. Durante la salita si apre la vista per il Lago di Zoccolo e alla fine della valle si possono vedere le montagne ghiacciate del gruppo Ortles-Cevedale. Dalla forcella di Plazzoles si cammina comodamente verso il Passo Palade. Gli ultimi 1,5 km sono fatti sulla strada trafficata del Passo Palade e sfortunamente non c’è l’alternativa. Allo sbuco per la strada del passo si trova una fermata e si può prendere l’autobus per Senale, quindi la meta del giorno, da questo punto. Per chi si trova già un po’ stanco o chi vuole evitare la strada, può continuare a quattro ruote. Dal Passo Palade si continua un altro tratto lungo la strada e si scende via il Sentiero della Creazione (Schöpfungsweg; dopo anche percorso didattico dei dinosauri “Triassic Park”) per il piccolo luogo di pellegrinaggio Senale.

Parcheggio

Trasporto pubblico

Collegamento della Val d’Ultimo (fermata alla strada principale nei pressi della stazione a valle della funivia Pavicolo) e collegamento fino a Senale.

Arrivo

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

sentres Südtirol

Alloggi consigliati nelle vicinanze del tour

Mangiare & Bere vicino al tour

Tab per le foto e le valutazioni

Dove dormire

Mangiare & Bere

Natura

Cultura