I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

Val Duron

Val di Fassa
medio
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour Val Duron

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    6:30 h
  • Distanza
    18.7km
  • Dislivello
    1010 m
  • Dislivello
    1010 m
  • Altitudine Max
    2310 m
Nel 1935 Franz Tumler pubblicò il racconto di Lausa e Duron, in cui trattava il tema del fanatismo, ma lo spostò alla Prima Guerra Mondiale. La storia conduce a una coppia di fratelli (ladini), che perdono la loro casa in questi anni, perché entrano nei fronti tra Austria e Italia, ai quali non si sentono di appartenere. In un post scritto 50 anni dopo Tumler scrisse a proposito dello sfondo della storia: "Quello che non volevo rinunciare era questa immagine di una donna che qui era nativa e che io stesso avevo inventato; ho letto una leggenda ladina e ho trovato un nome per lei. Poi ho guardato sulla mappa per il percorso che avevo preso allora. Ma confondevo i nomi delle valli - avevo attraversato la Val Udaj, come ho scoperto più tardi, ma pensavo che fosse stata la Valle di Duron, ora conservavo quel nome, e sentivo nel suo suono qualcosa che mi metteva in moto con le mie idee di esso, così che quando mi guardo indietro, penso: era il nome giusto. . . . Avevo una mappa accanto e cercavo altri nomi su di essa e ho trovato il nome di un gruppo di rocce vicino alla valle del Duron: Crepes de Lausa. Ho pensato che i due nomi insieme: Lausa e Duron, e li ho scritti su questo foglio strappato.

Itinerario

Da Campitello di Fassa (1410 m) via Morandin e via Bellavista fino ai prati sopra il paese sul versante sud-occidentale della valle del Duron. Dirigendosi verso il bosco lungo un sentiero prativo che costeggia il crinale orientale del Ponjin, si raggiunge un piccolo altopiano e si scende attraverso una pineta nel fondovalle, dove si incontra il Rifugio Micheluzzi (1860 m). Da qui in poi, attraverso l’ampia valle, segnate 532, superate il piccolo rifugio “Baita Brach” (1856 m), fino a quando un sentiero sale a destra a un bivio. Seguire questo sentiero in salita e a un altro tornante svoltare nuovamente a destra fino alle formazioni rocciose degli “I Frati”. Proseguire in salita fino al bordo dell’Alpe di Siusi. Qui si imbocca un sentiero che porta a destra, al segnavia 594, attraverso il crinale “Auf der Schneid”, direttamente al confine provinciale in direzione di Plattkofel. Si raggiunge il Rifugio Plattkofel (2300 m), da dove si scende alla Malga del Sasso Piato/Malga del Luch (2248 m). Dall’alpeggio un sentiero, al segnavia 533, scende attraverso la piccola valle del Ruf de Regna fino al Rifugio Micheluzzi. Per tornare al punto di partenza, si esce dalla valle sul lato destro per raggiungere il paese di Pozates, da dove si prende la strada per tornare a Campitello

Variante

La via del ritorno può essere utilizzata anche per la salita. Risparmio di tempo di circa 1 ora e mezza.

Inizio dell'itinerario

Campitello di Fassa

Arrivo dell'itinerario

Campitello di Fassa

Parcheggio

Campitello di Fassa

Trasporto pubblico

Arrivo

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

sentres Südtirol

Alloggi consigliati nelle vicinanze del tour

Mangiare & Bere vicino al tour

Tab per le foto e le valutazioni

Dove dormire

Mangiare & Bere