I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

Tour circolare con partenza da Coredo, passando per il Santuario di San Romedio e Sanzeno

Val di Non
facile
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour Tour circolare con partenza da Coredo, passando per il Santuario di San Romedio e Sanzeno

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    0:00 h
  • Distanza
    10.8km
  • Dislivello
    330 m
  • Dislivello
    330 m
  • Altitudine Max
    898 m
Semplice itinerario storico-culturale che ripercorre le tappe evolutive della Val di Non, dagli albori pagani a oggi, passando per l’avvento del cristianesimo e il suo intreccio con la vita della popolazione locale. Perla del percorso: il suggestivo Santuario di San Romedio.

Itinerario

Coredo, con i suoi antichi palazzi, è il punto di partenza e arrivo di questo tour. Dal centro del paese si segue la strada principale che sale verso Smarano fino a incontrare sulla sinistra il segnavia n° 537 o Viale dei Sogni, che si percorre, addentrandosi nella pineta fino a raggiungere i Laghi di Coredo. Da qui, si procede su una strada sterrata fino al capitello in località El Palù, dove la strada comincia a scendere e, sempre seguendo il segnavia n° 537, si raggiunge Doss Canestrin. Ancora in discesa (segnavia n° 535), si attraversa una stretta valletta con pareti rocciose attrezzate per l’arrampicata, per raggiungere dall’alto il Santuario di S. Romedio, abbarbicato su una roccia, meta internazionale di pellegrinaggio. Da qui (bar e area recintata con orsi), s’imbocca la strada asfaltata che conduce nella forra verso Sanzeno e dopo ca. 400 m si sale a destra sul sentiero panoramico scavato nella roccia, che porta direttamente al Museo Retico di Sanzeno, dedicato alla storia della Val di Non. Da qui, si prende la strada che scende al centro di Sanzeno.
Per fare ritorno al punto di partenza, si raggiunge nuovamente la statale e si scende per ca. 400 m fino a una strada sulla sinistra (segnavia n° 504) che, salendo attraverso i meleti, conduce a una zona boschiva che si attraversa per arrivare a Ciavasoz. Da qui, si fa rapidamente ritorno a Coredo su una strada asfaltata (n° 504).

Variante

Quando la carrareccia (segnavia n° 504) diventa una mulattiera, sulla destra ha inizio un percorso che consente di ammirare un enorme abete rosso e sfocia su una strada sterrata (successivamente asfaltata) che riconduce a Coredo in 20 minuti.

Inizio dell'itinerario

Coredo (838 m)

Arrivo dell'itinerario

Coredo (838 m)

Parcheggio

Centro di Coredo

Trasporto pubblico

Arrivo

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

Apt Val di Non

Alloggi consigliati nelle vicinanze del tour

Tab per le foto e le valutazioni

Dove dormire