I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

Sul Monte Urcatu

Baronia Barbagia di Bitti e Tepilora
facile
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour Sul Monte Urcatu

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    3:00 h
  • Distanza
    9.2km
  • Dislivello
    120 m
  • Dislivello
    120 m
  • Altitudine Max
    110 m
Una variante più ripida e panoramica per raggiungere la spiaggia di Bidderrosa

Itinerario

Si parte dal posteggio dell’oasi naturalistica, superando la sbarra d’ingresso e lasciandosi a sinistra la casa gestita da Forestas, per una bella sterrata tra i pini. Si prosegue in lieve discesa, entrando e uscendo dalla pineta, poi risalendo sempre su sterrata e di nuovo in discesa fino a costeggiare la laguna retrodunale di Sa Curcurica. Sulla destra, un breve sentierino sotto i pini porta ad un capanno di osservazione dell’avifauna lacustre. Si continua sulla sterrata, arrivando all’incrocio dove si prende a destra e poi al secondo bivio a sinistra, seguendo le indicazioni per Monte Urcatu. La strada, una vecchia sterrata logorata dalla pioggia, prende subito a salire ripidamente con ampie vedute sulla laguna sottostante e, man mano che si guadagna quota, la vista si apre verso la Baronia di Orosei, il Monte Tuttavista e il lontano Supramonte, con l’intero Golfo di Orosei a spalancarsi davanti. Si tiene la destra ad un bivio successivo e si giunge ad una selletta, la stessa che da origine al toponimo (Monte Urcatu significa infatti “Monte diviso”), dove si prende a destra per un esile sentierino nella macchia che si biforca quasi subito. Entrambe le deviazioni portano alla bella vedetta di Monte Urcatu, da cui si gode una vista spettacolare: oltre al panorama già descritto, si apre sulla sinistra il comprensorio della spiaggia di Bidderrosa, formato appunto dall’arenile candido e dai suoi ginepri secolari, con lo stagno retrodunale, spesso affollato da avifauna acquatica e dai fenicotteri. Più a nord le ampie pinete e la spiaggia di Berchida, fino alle alture di Capo Comino. A chiudere il quadro l’orizzonte infinito del mare, con le sue tinte cangianti, che promette un bagno ristoratore a chi ha appena affrontato la salita accaldato. Si ritorna alla selletta, prendendo in direzione Nord in decisa discesa, poi proseguendo verso il mare ancora su sterrta dissestata fino a giungere in piano nella pineta. Pochi passi verso nord permettono di raggiungere la spiaggia, abbandonando la sterrata. Il rientro si effettua ritornando al bivio con la sterrata disastrata che scende da Monte Urcatu, prendendo stavolta a sinistra per una bella sterrata che rimane più vicina al mare. La si abbandona sulla sinistra poco prima di una discesa, prendendo un sentierino che costeggia lo stagno di Sa curcurica passando accanto ad un capanno per il bird-watching e ritornando alla sterrata dopo un lungo tratto nella macchia. Si perviene quindi al bivio con le strade sterrate dove si era transitati al mattino, prendendo stavolta la sterrata indicata dai cartelli verso l’uscita e rientrando per questa al parcheggio.

Inizio dell'itinerario

Parcheggio dell’Oasi di Bidderrosa.

Arrivo dell'itinerario

Spiaggia di Bidderrosa.

Specificazione

Escursione fattibile anche con i bambini, oppure in mountain bike, anche se la salita a Monte Urcatu risulta piuttosto malagevole sulle due ruote. Si sconsiglia di effettuarla in piena estate perché il transito sulle sterrate è consentito alle auto, ancorché a numero chiuso, e si rischia di ritrovarsi impolverati dal loro passaggio.

Parcheggio

Parcheggio dell’Oasi di Bidderrosa.

Trasporto pubblico

Autobus fino a Sos Alinos

Arrivo

Si percorre la SS 125 fino al km 236, incontrando sul lato est della strada il parcheggio per l’oasi.

Fonte

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

Matteo Cara

Alloggi consigliati nelle vicinanze del tour

Mangiare & Bere vicino al tour

Tab per le foto e le valutazioni

Mangiare & Bere