I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

Sentiero alpino di Naturno

Parcines
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour Sentiero alpino di Naturno

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    6:30 h
  • Distanza
    18.2km
  • Dislivello
    740 m
  • Dislivello
    1550 m
  • Altitudine Max
    1950 m
Escursione dal Passo Vigilio alla malga Franschalm

Itinerario


Salita: da Rablà – Rabland nella bassa Venosta, in breve su strada all’Adige ed alla funivia, che porta al villaggio di Rio Lagundo – Aschbach (1326 m). Seguendo il sentiero 28, si sale per bosco al Passo Vigilio – Vigiljoch (1720 m, ore 1; nei pressi la chiesa e l’albergo Jocher). – Alta via: seguendo le indicazioni «Naturnser Alm», si sale leggermente verso sud-ovest nel bosco fin sotto il colle Rauchbühel, per poi continuare in piano al limite della foresta fino alla malga Naturnser Alm (1922 m; posto di ristoro). Si prosegue verso ovest sull’alta via contrassegnata con A, attraversando il pendio selvoso in piano e poi in leggera discesa, e giungendo alla malga Zehtenalm (1747 m; posto di ristoro). Allo stesso modo si arriva infine per il bosco alla malga Franschalm (o Mauslochalm, 1835 m, posto di ristoro; ore 3 circa da San Vigilio). – Discesa: sul sentiero 5, si cala velocemente nella foresta al maso Platzgum (1256 m, posto di ristoro) e quindi all’Adige ed al borgo di Naturno (554 m; ore 2.30 da Franschalm). Si torna a Rabland con l’autobus di linea.

Inizio dell'itinerario

Rablà - Rabland, stazione (a valle) della funivia

Arrivo dell'itinerario

Malga Franschalm

Parcheggio

Parcheggio a Rablà - Rabland

Trasporto pubblico

Con il treno Val Venosta fino a Rablà - Rabland.

Arrivo

Attraversare la Val Venosta fino a Rablà - Rabland.

Fonte

Book_55

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

Alte Vie del Sudtirolo

 

Alloggi consigliati

Tab per le foto e le valutazioni

Dove dormire

Natura

Cultura

Alla Homepage