I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

Sa Conca umosa

Baronia Barbagia di Bitti e Tepilora
facile
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour Sa Conca umosa

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    2:30 h
  • Distanza
    6.7km
  • Dislivello
    0 m
  • Dislivello
    0 m
  • Altitudine Max
    8 m
Questo semplice itinerario, adatto per famiglie con bambini, permette di visitare due siti archeologici particolari per la loro conformazione e posizione, seppure meno spettacolari di altri situati in altre zone dell’Isola.

Itinerario

Si parte dallo spiazzo parcheggio dell’agriturismo Su Meriacru, procedendo in direzione della spiaggia di Berchida su strada bianca. La rotabile si snoda nel fondo valle, dominato dai picchi granitici circostanti. La particolare situazione fisica del Rio Berchida, sempre ricco d’acqua, unita alla presenza di abbondanti ripari naturali, sicuramente doveva aver favorito già in tempi remoti l’antropizzazione dell’area. Un primo esempio si incontra poco oltre quando, procedendo verso la spiaggia, si trova sulla destra la deviazione per il sito di Sa Conca Umosa. Si lascia la strada prendendo a destra: dopo un piccolo spiazzo si reperisce uno stretto sentierino che fora la macchia mediterranea, tenendo sulla sinistra una recinzione. Notevoli, in questo tratto, le piante di mirto, alte più di un uomo. Si prosegue sul sentierino che piega gradualmente in direzione est, in leggera salita, per giungere rapidamente al sito archeologico. Questo si aggira in senso orario, scoprendo un bellissimo panorama sulla spiaggia lontana un paio di km in linea d’aria. Conca Umosa prende il nome da un grosso tafone granitico (conca) sporco di fumo che sovrasta le strutture. Queste si compongono da un nuraghe monotorre, purtroppo ampiamente svettato, e da una serie di rinfasci murari sul lato a valle, dove probabilmente insistevano delle capanne. Arrampicandosi con attenzione fino al tafone si gode di una bella vista sulla spiaggia e sulla vallata sottostante, ancor più bella se l’escursione è svolta quando l’erba verde fa da contrasto con l’azzurro del mare. Si ritorna lentamente alla strada, proseguendo per un lungo tratto in direzione della spiaggia: d’estate si sconsiglia di effettuare la seconda parte di questo itinerario perché la strada è troppo trafficata. Si prosegue in direzione dell’arenile fino ad individuare, nei pressi di alcune grosse querce, una sterrata che se ne distacca verso sinistra (presenti i cartelli che indicano una strada privata). La si percorre finché questa piega in direzione della spiaggia, ormai prossima, prendendo invece a sinistra e seguendo, fuori sentiero, la direzione del corso del Rio Berchida, che qui scorre ormai placido. Alcuni passaggi sono segnati dal cammino delle greggi: questi sono terreni privati ed è necessario muoversi con il dovuto rispetto. Si sbuca quindi in un grande campo, dominato dalla torre del Nuraghe Paule ‘e Luca, che si distingue tra alcuni olivastri. A differenza di quello di Sa Conca Umosa, la torre è qui ancora in buone condizioni. È raggiungibile con qualche difficoltà in mezzo alla macchia e dal monumento si può apprezzare la posizione strategica, scelta a dominio dei campi, del fiume e della spiaggia. Per la stessa via dell’andata si ritorna poi alle auto.

Inizio dell'itinerario

Su Meriacru

Arrivo dell'itinerario

Nuraghe Paule ‘e Luca

Parcheggio

Spiazzo presso l’agriturismo o slargo sterrato lungo la pista.

Trasporto pubblico

Autobus per Capo Comino – Cala Liberotto

Arrivo

Da Siniscola si prende la SS 125 in direzione Orosei, deviando a sinistra verso il mare all’altezza del km 241 seguendo le evidenti indicazioni per la Spiaggia di Berchida. Dopo circa 1,3 km si arriva allo slargo sterrato dove è possibile posteggiare, in prossimità dell’agriturismo Su Meriacru.

Fonte

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

Matteo Cara

Alloggi consigliati nelle vicinanze del tour

Tab per le foto e le valutazioni

Dove dormire