I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

S' Arena - Punta La Marmora

Gennargentu
difficile
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour S' Arena - Punta La Marmora

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    6:30 h
  • Distanza
    13.6km
  • Dislivello
    470 m
  • Dislivello
    470 m
  • Altitudine Max
    1816 m
Lungo le strade della transumanza verso la cima più alta della Sardegna

Itinerario

Dal rifugio, attualmente non in funzione, si sale ripidamente di quota seguendo una sterrata sulla destra che, dopo uno stretto tornante, riporta a una quota superiore incontrando un’altra sterrata. La si segue verso sinistra, con ampi panorami e percorrendo il fianco settentrionale del Bruncu de Maide dove in primavera si possono ammirare straordinarie fioriture. Si prosegue in lieve ascesa, sempre su sterrata finché questa termina e si prende a sinistra, tra due cartelli di legno, in direzione del valico di Arcu Artilai, ora molto evidente. Lo si raggiunge in breve, in lieve salita, con la vista che si apre finalmente verso la parte meridionale del Gennargentu e la vetta di Punta La Marmora. Si prende quindi a destra, su bel sentiero che taglia i rocciai e le pietraie attraversando i piccoli rivoli d’acqua che scendono dal soprastante Bruncu Spina. Si incontrano due sorgenti in successione, una delle quali recintata e all’ombra dei consueti ontani che incorniciano i corsi d’acqua della montagna. Quando il sentiero ricomincia lentamente a salire, si individuano i ruderi del Rifugio La Marmora, inaugurato nel 1901 e quasi subito crollato per l’incuria e la scarsa qualità costruttiva. Accanto ai ruderi si trova un’altra area recintata ed attrezzata. Si prosegua ancora obliquando in lieve salita per giungere al valico di Arcu Gennargentu, punto di riferimento importante nella montagna perché crocevia di molti sentieri e tratte della transumanza nel passato. Si prende a destra in ripida salita, superando la sorgente di Erisi e svalicando in località Genna Orisa, tenendo sulla destra la cima stondata formata di rocce granitoidi di Punta Su Sciusciu. Si riesce a vedere finalmente, con nitidezza, la grande croce posizionata sul punto più alto della Sardegna (sebbene su questa asserzione permanga qualche dubbio). Si procede nella sua direzione, tenendo un sentierino comodo ed in lieve salita che si tiene qualche metro a destra della cresta, con panorama grandioso su tutta la Sardegna occidentale, fino a raggiungere la vetta. Il rientro avviene per la via dell’andata o combinando una delle altre escursioni presenti nella zona.

Inizio dell'itinerario

S’Arena

Arrivo dell'itinerario

S’Arena

Specificazione

Note: evitare il percorso in caso di nebbia o grandi nevicate.

Parcheggio

Spiazzo asfaltato presso il rifugio di S’Arena

Trasporto pubblico

Autobus per Fonni o Desulo

Arrivo

Da Fonni si imbocca la SP7 in direzione di Desulo e del passo di Tascusì fino a questa località dove, a sinistra, si devia in salita per strada asfaltata che passa nel rimboschimento di cedri. Si prosegue finché la strada termina, presso le strutture del rifugio di s’Arena.

Fonte

Missing
Autore:
Matteo Cara
Dal libro:
Matteo Cara - Sentieri

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

Matteo Cara - Sentieri

Alloggi consigliati nelle vicinanze del tour

Tab per le foto e le valutazioni

Dove dormire