I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

Il »Sentiero del Ventrar«

Alto Garda
medio
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour Il »Sentiero del Ventrar«

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    3:00 h
  • Distanza
    6.6km
  • Dislivello
    430 m
  • Dislivello
    450 m
  • Altitudine Max
    1752 m
L'escursione inizia in alta quota e prosegue in ripida discesa per poi attraversare, in un percorso abbastanza emozionante, gli schianti nordici della Cima di Colma. Nel punto più basso vi aspetta una tentazione culinaria con il Ristorante Prai. Non bisogna però addentrarsi troppo nel bicchiere di vino, perché la salita alla stazione a monte della funivia del Monte Baldo è ancora piuttosto ripida. Se non ci si sente fino ai quasi 500 metri di altitudine, si può scendere alla stazione intermedia in alternativa, un po' più in là, ma meno faticosa. La vista dal "Sentiero del Ventrar" al Lago di Garda settentrionale è magnifica, all'inizio dell'estate (maggio/giugno) la famosa Flora del Monte Baldo incanta gli amanti della natura.

Itinerario

Colma del Malcèsine è il nome della dorsale pianeggiante prativa che si estende per ben un chilometro dalla stazione funiviaria al versante nord (Cima di Colma, 1750 m): un unico lungomare panoramico con vista lago. Naturalmente non siete soli su questa passeggiata, e le terrazze “con servizio” sono anche ben occupati. Alla cima, che non è proprio una cima, un sentiero piuttosto accidentato conduce attraverso il pendio del prato sulla destra fino alla Strada Graziani, che sale dalla Bocca di Navene. Percorrerla in discesa per un breve tratto fino ad incontrare l’indicazione a sinistra del “Sentiero del Ventrar”. Il paesaggio cambia quasi all’improvviso: 200 metri sotto la cima, già citata, si entra nella selvaggia cornice rocciosa del Ventrar. Il sentiero, ben strutturato, attraversa una piccola fenditura, poi scende su una fascia orizzontale e corre, attraversando diverse trincee (dispositivi di sicurezza a fune), senza grandi dislivelli contro i pendii del prato occidentale di Prada. Un chilometro e mezzo più in basso, lo specchio del lago di Garda scintillante, si trova Riva, dominata dal massiccio roccioso della Rocchetta. Al limite di separazione il sentiero roccioso si trasforma nuovamente in un ampio sentiero prativo. Chiunque abbia costruito qui presto si renderà conto che dopo una breve discesa nella zona di Punta di Vo (1536 m) ci si imbatte nei resti di vecchie installazioni militari. Si tratta di un’antica posizione degli Alpini. Dalla bellissima area di sosta si vede gran parte del lago di Garda con il suo paesaggio montano sul versante occidentale. Continuare a scendere lungo il pendio con due larghi anelli e poi attraversare il Ristoro Prai (1305 m) su un terreno solido. Qui la scelta è su o giù. Il ritorno alla stazione a monte della grande funivia del Monte Baldo porta dalla fermata in salita (nessuna segnaletica) ad una baita e poi a destra ad un bel punto panoramico dove si incontra una vecchia mulattiera (sentiero n. 11). Si alza rapidamente in ampi tornanti sul pendio inizialmente ancora leggermente boscoso, poi attraversa un albero sotto la Funivia e si dirige verso il complesso edilizio sopra Bocca Tratto Spino con l’avveniristica stazione a monte della funivia del Monte Baldo (1752 m).

Inizio dell'itinerario

Stazione a monte della Funivia Monte Baldo (1752 m)

Arrivo dell'itinerario

Stazione a monte della Funivia Monte Baldo (1752 m)

Parcheggio

Trasporto pubblico

Arrivo

Dall'autostrada del Brennero (uscita "Rovereto Sud - Lago di Garda Nord") prendere via Torbole fino a Malcèsine. In paese procedere fino alla stazione a valle della funivia del Monte Baldo (ben segnalata).

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

sentres Südtirol

Alloggi consigliati nelle vicinanze del tour

Tab per le foto e le valutazioni