I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni

Escursionismo

Arrampicata

Bici

Inverno

Passeggiare

Corsa

Natura

Cultura

Alloggi

Mangiare & Bere

Shopping

Wellness & SPA

Guida escursionistica

Utilità

Pagina precedente
ritorna

Il Catinaccio

Nova Levante Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour Il Catinaccio

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    3:30 h
  • Distanza
    11.3km
  • Dislivello
    350 m
  • Dislivello
    1050 m
  • Altitudine Max
    2061 m
Chi cammina ai piedi delle scoscese pareti del Catinaccio pone piede nel regno di Laurino, Re dei Nani. Cavalieri e nani da tempo non se ne sono più avvistati, ma chi osserva con più attenzione i nodosi “cirmoli“, vi potrà riconoscere qualche bizzarro, leggendario personaggio.

Itinerario


Con l’autocorriera di linea (linea 185) si va dal Cyprianerhof fino alla fermata “Tscheiner“; da qui si cammina lungo il sentiero N. 16 in direzione del Rifugio Fronza. Il sentiero sbocca nel N. 15, che porta al punto panoramico “Tumml“. Si segue il sentiero N. 7 e si torna al Cyprianerhof passando per Malga Hanicker e Malga Plafötsch. Gran parte del percorso si sviluppa lungo il limite della fascia boschiva. Qui le avverse condizioni climatiche condizionano spesso in modo negativo la crescita degli alberi. Rami contorti dal vento e dal maltempo, chiome piegate dal peso della neve e un mare di mughi e rododendri hanno messo le ali alla fantasia della gente. Così, soprattutto nell’area dolomitica, è nato un gran numero di saghe e leggende.

Nell’ambiente unico dei Monti Pallidi è facile riconoscere, nelle bizzarre forme assunte da certe piante, nani, elfi o simili fantastiche creature. Il grandioso paesaggio, teatro di grandi eventi storici e visitato da personalità di spicco, invita a fondere realtà e fantasia.

Inizio dell'itinerario

RiRifugio Tscheiner, tra i Passi Nigra e Costalunga

Arrivo dell'itinerario

San Cipriano

Specificazione

Chi volesse salire al vero e proprio Giardino delle Rose di Re Laurino, il cosiddetto “Gartl“, deve superare la Ferrata Santner partendo dal Rifugio Fronza (raggiungibile anche in seggiovia). Quest’impresa alpinistica richiede buona forma fisica e attrezzatura adeguata. Sul “Gartl“ (giardinetto) al posto di un giardino pieno di rose si presenta alla vista un tipico ghiaione dolomitico. Ma anch’esso ha il suo fascino, dato che è contornato da fantastiche vette dolomitiche, quali il Catinaccio e le Torri del Vajolet.

Parcheggio

Presso il rifugio Tescheinerhütte

Trasporto pubblico

Con l'autobus di linea fino a Nova Levante e proseguire fino alla fermata Tscheinerhütte.

Arrivo

Percorrere la val d'Isarco fino a Prato all'Isarco e deviare in direzoine dell'Alpe di Siusi - Tires e fino a San Cipriano.

Valutazione dell'itinerario

Condizione
Tecnica
Avventura
Paesaggio

Alloggi consigliati

Tab per le foto e le valutazioni

Mangiare & Bere

Natura

Cultura

Alla Homepage