I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

Giro delle passeggiate meranesi e Passeggiata Tappeiner

Merano
facile
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour Giro delle passeggiate meranesi e Passeggiata Tappeiner

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    0:00 h
  • Distanza
    3.7km
  • Dislivello
    130 m
  • Dislivello
    50 m
  • Altitudine Max
    422 m

Itinerario

Dovremmo cominciare questa graziosa passeggiata (facilmente ampliabile in una breve escursione) in piazza della Rena, attraversando poi Porta Bolzano, per salire fino a piazza Parrocchia, dove ci teniamo sulla destra e raggiungiamo il rione Steinach, il più antico della città. A destra, a pochi metri da Porta Passiria, sorge l’ex casa del boia, che ora accoglie una raffinata trattoria con un piccolo giardino per gli ospiti. Attraverso il passaggio pedonale scendiamo al ponte Romano (stile gotico) e poi nella Gilf, la gola in granito in cui s’insinua il corso del Passirio. La piattaforma panoramica dell’estremità superiore consente di ammirare l’acqua scrosciante, una vista particolarmente “impressionante” soprattutto nel periodo del disgelo. Poi, il sentiero sale con alcune serpentine fino a via Monte S. Zeno, che attraversiamo, per arrivare all’inizio della Passeggiata Tappeiner,che ci conduce alla Polveriera (incantevole vista a 360°) e poco dopo presenta la prima variante per scendere in città: numerosi gradini portano alla chiesa parrocchiale; percorso più comodo, proseguendo un po’ e scegliendo la discesa sul sentiero con serpentine che devia a sinistra, conducendo nel mezzo dei Portici di Merano. È anche possibile arrivare fino alla fine della Passeggiata Tappeiner (lunghezza ca. 6 km) e fare ritorno in città con l’autobus. A causa di queste varianti è impossibile indicare la durata della passeggiata.

Inizio dell'itinerario

Merano centro

Arrivo dell'itinerario

Merano centro

Specificazione

Passeggiate nella città di cura

Le passeggiate di Merano sono notissime. La loro precoce realizzazione si rese necessaria per dare ai villeggianti (“Curgäste“, ospiti della città di cura) l’opportunità di andare a spasso, magari le dame con un grazioso ombrellino, i cavalieri con un elegante cappello, sulla Kurpromenade tra il Ponte della Posta e quello del Teatro. Nel XIX secolo un’ordinanza comunale provocò tra il clero e i cattolici meranesi più retrivi una grande indignazione: veniva proibito alle signore di andare a spasso sulla passeggiata (non lastricata) con abiti lunghi fino a terra perché sollevavano della polvere: quindi vestiti sopra la caviglia! Scandalo! La Kurpromenade dal Ponte del Teatro verso valle trova la sua prosecuzione nella Passeggiata Lungopassirio. Molto più attraente è di certo il suo prolungamento nell’altro senso. Sul lato idrografico destro del Passirio, dal Kurhaus verso sinistra si snoda la Passeggiata d’Inverno, con la “Wandelhalle“ (passeggiata coperta) tipicamente Jugendstil, impreziosita dai bei dipinti murali di Franz Lenhart, mentre sull’altra sponda si trova la Passeggiata d’Estate, fittamente alberata e con la statua in memoria dell’indimenticata Imperatrice Elisabetta d’Austria, detta Sissi. In particolare (ma non solo) la Kurpromenade viene costantemente curata e abbellita dalla Giardineria Comunale con fiori e piante, che ne fanno un vero gioiello botanico e vanto della città. Le passeggiate estiva e invernale convergono nella gola della Gilf. Anche qui si può nuovamente ammirare la ricchezza e varietà della flora che vi prospera, come del resto lungo tutte le passeggiate, ove è possibile osservare innumerevoli piante subtropicali.

Una vera e propria “chicca“ è costituita dalla Passeggiata ­Tappeiner, che si snoda alta sopra Merano. La passeggiata, che prende il nome dal suo grande promotore – oggi si direbbe “sponsor“ – il medico, botanico ed antropologo Franz ­Tappeiner (1816–1902), ospita una incredibile varietà di piante in gran parte mediterranee, per un totale di ca. 400 tra specie arboree e arbustive. Molte di esse sono dotate di una targhetta numerata, che rimanda al Catasto degli Alberi del Comune di Merano.

 

CONSIGLIO: catasto degli alberi di Merano al sito internet
www.umwelt.gemeinde.meran.bz.it/baeume

Parcheggio

Merano centro

Trasporto pubblico

Arrivo

Merano è raggiungibile in autobus e treno

Fonte

Cover_facili_passeggiate_alto_adige
Autore:
Leo Brugger
Dal libro:
Facili passeggiate

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

Facili passeggiate

Mangiare & Bere vicino al tour

Tab per le foto e le valutazioni

Mangiare & Bere

Shopping

Alla Homepage