I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni

Escursionismo

Arrampicata

Bici

Inverno

Passeggiare

Corsa

Natura

Cultura

Alloggi

Mangiare & Bere

Shopping

Wellness & SPA

Guida escursionistica

Utilità

Pagina precedente
ritorna

Escursione sul sentiero "Knüppelweg" alla malga Sesselschwaige

Fiè allo Sciliar Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour Escursione sul sentiero "Knüppelweg" alla malga Sesselschwaige

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    4:30 h
  • Distanza
    9.9km
  • Dislivello
    1050 m
  • Dislivello
    1050 m
  • Altitudine Max
    1943 m
Il nome del sentiero "Knüppelweg" deriva dal modo in cui é stato costruito l'accesso alla Fossa dello Sciliar la cosiddetta "Sesselschwaige". Noterete infatti che é costituito da innumerevoli bastoni di legno dalle dimensioni variabili, in tedesco anche chiamati "Knüppel". Questo sentiero-ponte in legno é lungo circa 1,5 km e venne in parte giá costruito in epoca medievale per rendere possibile l'accesso alla profonda forra. L'estrema verticalità delle pareti che formano questa gola come del resto la stessa costruzione in legno rendono l'escursione un esperienza spettacolarmente unica.

Itinerario


Consideriamo come punto di partenza il paese di Umès di Fiè – Ums e lasciamo l’auto nel parcheggio accanto alla chiesetta. Seguiamo la strada asfaltata che sale rapidamente ai masi Haidegger e prendiamo quota sul sentiero n. 3 per raggiungere la malga Hoferalpl. Il dislivello da superare è notevole: 408 m da Ums (932 m) a Hoferalpl, percorribili tuttavia in poco più di un’ora. La parte iniziale dell’itinerario attraversa prati esposti al sole seguiti da tratti boscosi. Hoferalpl si trova su un soleggiato alpeggio che guarda sulla Valle d’Isarco. Da lì possiamo seguire la larga strada sterrata oppure tagliare decisamente in verticale nel bosco. Ai bivi si incontrano frequenti paline segnaletiche. Possiamo seguire i sentieri n. 1 oppure n. 1–3, fino al crocifisso e punto di sosta Peter Frag (1625 m), all’imbocco della Fossa dello Sciliar. Sembra che la denominazione Peter Frag derivi dal termine latino petra fracta, indicante, appunto, una frattura nella roccia. A destra del crocifisso si stacca il sentiero n. 3, meglio conosciuto con il nome di «Schäufelesteig». Il percorso in forte pendenza, in parte molto esposto, offre splendide vedute e ci porta, in circa tre ore, sull’altopiano dello Sciliar (2450 m). La nostra escursione prosegue nell’altra direzione ed entra nella fossa dello Sciliar. Inizia ora la parte più suggestiva del sentiero Knüppelweg, attraverso la gola fino alla verde conca della malga Sesselschwaige (1940 m). L’itinerario non presenta particolari difficoltà tecniche ed è accessibile a tutti. Sul bordo della Sesselschwaige si noterà, di fronte all’alpeggio, oltre la gola, un precipizio che si congiunge nella parte alta all’Orsara (Bärenfalle) e che sovrasta la Valletta Ciamin. Volendo, si potrebbe scendere anche a Tires-Tiers per l’Orsara. Il ritorno corre lungo la fossa dello Sciliar fino al crocifisso di Peter Frag. Non appena superato questo punto caratteristico, il sentiero scende ripido. Dopo pochi metri si devia a destra per seguire il sentiero n. 1 verso nord. Inizialmente il sentiero sale, attraversa la dorsale del monte con vista splendida sulla Valle d’Isarco, e cala rapidamente nel bosco fino alla strada forestale a monte del rifugio Hoferalpl. Lungo la strada si trova la stazione a valle dell’impianto a fune che rifornisce dell’indispensabile il rifugio Bolzano (Schlernhäuser). Da qui si può scendere direttamente a Umès di Fiè – Ums.

Variante

Escursione intorno allo Sciliar. L'itinerario anulare qui proposto offre splendide impressioni paesaggistiche. Anche se l’ascesa non sembra particolarmente impegnativa, si tratta pur sempre di un itinerario piuttosto lungo, che richiede una meticolosa preparazione. Si può anche prevedere di percorrere l’itinerario in due giorni con possibilità di pernottamento al rifugio Bolzano (Schlernhäuser). La cabinovia dell’Alpe di Siusi - Seiser Alm è raggiungibile con servizio di trasporto pubblico da Fiè. Da Siusi si sale all’Alpe di Siusi in funivia fino a Compatsch e ci si incammina verso l’albergo Panorama. Si attraversa quindi l’altopiano dell’Alpe di Siusi fino a raggiungere il Touristensteig (Sentiero dei Turisti). Il percorso, accessibile a tutti, porta su un comodo sentiero serpeggiante al rifugio Bolzano a 2450 m. La discesa (segnavia n. 1) porta dapprima per i pascoli in quota alla malga Sesselschwaige, poi attraverso la gola del Rio Sciliar al sentiero Knüppelweg. Dopo il crocifisso di Peter Frag si piega in direzione nord, si cala alla malga Tuff (Tuffalm) a 1274 m. Successivamente si raggiungono il Laghetto di Fiè e al paese di Fiè.

Inizio dell'itinerario

Umès di Fiè - Ums

Arrivo dell'itinerario

Umès di Fiè - Ums

Parcheggio

Umès di Fiè - Ums, presso la chiesetta

Trasporto pubblico

Servizio pubblico da Bolzano per Umès di Fiè - Ums

Arrivo

Dalla Vall’Isarco raggiungere Prato all’Isarco poi svoltare in direzione Alpe di Siusi - Fiè allo Sciliar quindi verso Umès di Fiè - Ums

Valutazione dell'itinerario

Condizione
Tecnica
Avventura
Paesaggio

 

Alloggi consigliati

Tab per le foto e le valutazioni

  • Avatar di antonio morandini

    antonio morandini

    ... con un piccolo sforzo aggiuntivo potete arrivare al rif. Bolzano sullo Sciliar, un vero spettacolo.

Mangiare & Bere

Shopping

Natura

Cultura

Altrui

Alla Homepage