I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

Escursione panoramica in fondo alla Val d’Ultimo

St.Gertraud
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour Escursione panoramica in fondo alla Val d’Ultimo

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    1:30 h
  • Distanza
    3.7km
  • Dislivello
    230 m
  • Dislivello
    230 m
  • Altitudine Max
    2126 m

Itinerario

Dal parcheggio presso il lago artificiale, ci muoviamo in direzione della Trattoria Knödlmoidl, per seguire la marcatura n. 140 che sale lungo il rio. Quasi sul limite del bosco, la n. 12 (pressoché pianeggiante) devia verso destra, offrendoci sempre un magnifico panorama sul Lago di Fontana Bianca, sull’imponente Monte Chiodo e sul mondo alpino al di sopra di S. Gertrude. Dopo un’ora buona, imbocchiamo il sentiero n. 102 verso destra, per scendere al punto di partenza. Recentemente, è possibile intraprendere una piacevole passeggiata sul nuovo sentiero circolare del Lago di Fontana Bianca (circa 40 minuti, quasi pianeggiante, impeccabile e facilmente percorribile anche con sedie a rotelle e carrozzine, per una facile e breve escursione adatta anche ai bambini).

Inizio dell'itinerario

Parcheggio presso il Lago artificiale di Fontana Bianca

Arrivo dell'itinerario

Parcheggio presso il Lago artificiale di Fontana Bianca

Specificazione

Nella valle dei laghi artificiali 

Una passeggiata nel Parco Nazionale dello Stelvio, con cui la Val d’Ultimo confina a est. Questo parco di 134.620 ettari è stato creato nel 1935, sebbene una vera e propria regolamentazione abbia fatto seguito solo nel 1951. I progetti, tuttavia, non ostacolavano il settore energetico, né l’avido sguardo con cui mirava al Valsura e ai suoi affluenti e, così, negli anni ‘50, con la progressiva industrializzazione dell’Italia dopo la Seconda Guerra Mondiale, ha avuto inizio la loro realizzazione. Sono stati creati complessivamente sei (grandi) laghi artificiali; il più ampio è il Lago di Zoccolo presso Santa Valburga. L’acqua ha sepolto dodici masi che, per oltre mille anni, sono stati tra i più belli della regione, ma i danni e gli interventi non si limitano a questo: altro che parco nazionale! E comunque sia, dopo oltre 50 anni le cicatrici sono ormai curate e i laghi restano! Quello di Fontana Bianca e la sua diga hanno avuto origine tra il 1957 e il 1962. La centrale elettrica sul margine occidentale è un cosiddetto bacino di raccolta: durante il giorno, quando la corrente è più costosa, l’acqua passa alle turbine dal Lago Verde (artificiale; 600 m più in quota). Di notte, quando l’energia ha un costo inferiore, l’acqua viene ricondotta da Fontana Bianca al suddetto lago per mezzo di potenti pompe. L’“approvvigionamento idrico” proviene dal Lago dei Pescatori, un piccolo bacino artificiale a sud di Fontana Bianca. La funivia nei pressi della centrale elettrica serve esclusivamente ai custodi che sorvegliano 365 giorni all’anno il Lago Verde oppure la diga di sbarramento, così da poterli raggiungere indipendentemente dalle condizioni meteo e dalla neve.

 

I tour brevi possono essere arricchiti dalla visita dei famosi e suggestivi Larici secolari della Val d’Ultimo (un ulteriore itinerario che ha inizio nel parcheggio a valle).

Parcheggio

Parcheggio presso il Lago artificiale di Fontana Bianca

Trasporto pubblico

Arrivo

Da Lana fino a S. Gertrude/Val d’Ultimo, per poi proseguire su una strada in parte stretta fino a Fontana Bianca (parcheggi gratuiti)

Fonte

Cover_facili_passeggiate_alto_adige
Autore:
Leo Brugger
Dal libro:
Facili passeggiate

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

Facili passeggiate

Mangiare & Bere vicino al tour

Tab per le foto e le valutazioni

Mangiare & Bere

Natura