I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni

Escursionismo

Arrampicata

Bici

Inverno

Passeggiare

Corsa

Natura

Cultura

Alloggi

Mangiare & Bere

Shopping

Wellness & SPA

Guida escursionistica

Utilità

Pagina precedente
ritorna

Escursione da Resia a Roia - Rojen

Curon - Resia in Venosta Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour Escursione da Resia a Roia - Rojen

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    4:00 h
  • Distanza
    10.9km
  • Dislivello
    450 m
  • Dislivello
    450 m
  • Altitudine Max
    1943 m
Escursione attraverso prati, boschi, crocifissi, chiesine e tant'altro fino a raggiungere un'idilliaca soltudine

Itinerario


Dal Passo di Resia (1497 m) si segue per poco la strada lungo il lago, svoltando presto sul segnavia 6; sulla rotabile ed in parte sull'antica carrareccia si sale moderatamente per bosco e prati lungo le stazioni della Via Crucis alla chiesina Fallierteck (1750 m, un ora). Si prosegue sulla strada forestale (sempre 6) che porta alla strada principale; toccando il maso Hohenegger si giunge infine a Roia – Rojen; la trattoria ha la chiave della chiesa (1973 m; un'ora buona da Fallierteck).

Variante

Variante per il ritorno: sulla strada dell'andata per 2 km, fino ad una curva secca verso destra, con crocifisso (Kopf, 1816 m); ivi si passa sul sentiero 9 che scende a Pitz (partenza della cabinovia per Belpiano - Schöneben, e lungo il lago si torna al punto di partenza (ore 2).

Inizio dell'itinerario

Passo Resia

Arrivo dell'itinerario

Passo Resia

Parcheggio

Parcheggio a Resia

Trasporto pubblico

Con il treno Val Venosta fino a Malles e da lì con l'autobus fino a Resia

Arrivo

Raggiungere Resia passando per la Val Venosta.

Valutazione dell'itinerario

Condizione
Tecnica
Avventura
Paesaggio

Alloggi consigliati

Tab per le foto e le valutazioni

  • Avatar di Manuel Demetz

    Manuel Demetz

    Das Rojental ist im Sommer wie im Winter ein lohnendes Ziel. Schade, dass es im Sommer keine guten Einkehrmöglichkeiten gibt!

Natura

Cultura

Alla Homepage