I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

Da S. Martino di Monteneve a Masseria in Val Ridanna

Moso in Passiria
medio
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour Da S. Martino di Monteneve a Masseria in Val Ridanna

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    7:30 h
  • Distanza
    15.9km
  • Dislivello
    980 m
  • Dislivello
    1250 m
  • Altitudine Max
    2661 m
Anche questa traversata non porta ad alcuna cima, ma nella tacca del Monteneve (anche Giogo Kaindljoch) si raggiungono quasi 2700 m di altitudine. Anche in questo tour è consigliabile pernottare nel Rifugio Monteneve, perché c'è molto da vedere e scoprire durante tutto il tour. Forse si vuole scavare un po' nelle vecchie discariche: "Qualcosa" si può sempre trovare - e ciò che il professionista butta via può ancora essere interessante per il dilettante.

Itinerario

Dalla fermata dell'autobus (dal parcheggio), seguire il segnavia n. 31 lungo il torrente sulla riva orograficamente a destra attraverso boschi e pascoli alpini, per lo più solo moderatamente ripidi, fino a Seemoos, dove inizia l'attuale sito minerario (Karlstollen). Da qua si prosegue meno ripidamente sul sentiero n. 31 o si svolta a destra al bivio del sentiero naturalistico Knappensteig fino al rifugio. La salita prosegue attraverso l'ex sito minerario (cumuli di minerali, buche di tunnel fatiscenti, oltre il tunnel chiuso di Kaindl) fino al giogo Kaindl (Schneebergscharte). Dal giogo si segue il sentiero didattico (segnalato con attrezzi da minatore, martello e mazzuolo; numerose tavole esplicative) per scendere nella valle Lazzachertal e lungo l'antico sistema di trasporto del minerale su rotaie (binari piatti a cavallo e ripide montagne frenanti) si raggiunge l'imbocco della galleria Poschhaus a ca. 2000 m. Dall'ingresso della galleria, si esce dalla valle, si gira a destra al bivio successivo e si segue di nuovo il sentiero naturalistico per evitare l'inguaribile strada di accesso. I passaggi pianeggianti cambiano con due ripide discese, poi si raggiunge il Museo Provinciale a Masseria. Qui viene presentata una variante molto interessante, ma non è niente per tutti coloro che soffrono di claustrofobia: il grande tour nella miniera a Monteneve, organizzato dal Museo Provinciale a Masseria. Enfasi: La visita è solo guidata e può essere prenotata in anticipo (informazioni, prezzi e prenotazione su www. bergbaumuseum.it). Il punto di partenza e di arrivo è il parcheggio sopra nominato, l'uso dell'autobus è sconsigliato per motivi di tempo. Salita all'ex insediamento di minatori come sopra descritto, dopo una visita allo showroom e pausa pranzo proseguiamo attraverso il giogo Kaindl fino al bocchettone della galleria Poschhaus.

Lì viene indossata l'attrezzatura del tunnel (casco con lampada frontale, stivali, giacca) e si segue l'ingresso con il treno originale della miniera (3,5 km) fino al giacimento di minerali, profondo circa 450 m sotto terra. A piedi si attraversano le ampie e alte gallerie degli anni '60 e '70, ma anche la stretta e bassa galleria Karlstollen dal 1680 circa fino alla luce del giorno sul lato Passiria vicino a Seemoos. Discesa al parcheggio vicino al ponte Monteneve. Una vera e propria avventura, soprattutto per i bambini a cui piace camminare.

Variante

Il tour può essere intrapreso anche in direzione opposta da Maiern.

Inizio dell'itinerario

Fermata „Schneeberger Brücke" a Saltnuss

Arrivo dell'itinerario

Masseria in Val Ridanna

Parcheggio

Parcheggi prima e dopo il ponte Monteneve

Trasporto pubblico

L'ideale con l'autobus da Merano a Moso in Passiria e da lì con il collegamento "Timmelsbus" (circa da metà giugno a metà settembre) fino alla fermata "Schneeberger Brücke".

Arrivo

In auto nella Val Passiria fino a Moso e più avanti in direzione Passo del Rombo fino ai parcheggi prima e dopo il ponte Monteneve. Ma il punto di partenza e il punto finale non corrispondono!

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

sentres Südtirol

Tab per le foto e le valutazioni