I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

Da Planu 'e Murta a Cala Sinise

Supramonte
facile
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour Da Planu 'e Murta a Cala Sinise

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    1:30 h
  • Distanza
    4.0km
  • Dislivello
    40 m
  • Dislivello
    40 m
  • Altitudine Max
    49 m
Per una comoda strada verso una delle Cale più belle

Itinerario

Dallo spiazzo di Planu ‘e Murta si continua sul fondovalle della Codula ‘e Sisine, in questo punto particolarmente alta e maestosa. Si oltrepassa il greto del torrente, sempre in secca tranne eventi alluvionali, superando poi una sbarra chiusa con un grosso lucchetto che impedisce il transito ai mezzi motorizzati non autorizzati. Si continua quindi sul fondovalle, spesso sotto ampi lecci che ombreggiano il cammino, percorrendo la strada che si alterna tra il greto e le sponde, devastate dalla grande alluvione del 2008. La pista si snoda inizialmente verso nord, per poi piegare gradualmente verso Est, mentre la Codula va pian piano allargandosi. Sulla sinistra, varie confluenze di valloni affluenti rendono l’ambiente selvaggio e suggestivo. Si transita accanto ad una struttura che, da Aprile a Ottobre, effettua servizio di ristorazione e finalmente si giunge alla spiaggia ciottolosa, talvolta preceduta da un piccolo stagno retrodunale. Sulla destra, le imponenti pareti di Plumare chiudono la vista verso il resto del Golfo, mentre rimane ben visibile la parte settentrionale dello stesso, col centro abitato di Cala Gonone perfettamente riconoscibile.

Inizio dell'itinerario

Planu ‘e Murta

Arrivo dell'itinerario

Planu ‘e Murta

Parcheggio

Plamnu ‘e Murta

Trasporto pubblico

Autobus per Baunei

Arrivo

Dall’abitato di Baunei si seguono le indicazioni per il Golgo e la voragine di Su Sterru. Si segue la strada finché l’asfalto termina, e si prosegue diritti, in direzione della chiesetta campestre di San Pietro. Si prosegue sulla strada bianca che porta alla Codula di Sisine (sulla destra arrivando al santuario, in senso di marcia), passando accanto al Nuraghe Orgoduri nascosto tra grossi lecci (segnalato con cartelli in legno)  e proseguendo sulla sterrata principale, ignorando deviazioni secondarie. Si procede per strada sterrata, talvolta in mediocri condizioni ma quasi sempre affrontabile da auto non fuoristrada, eccezion fatta per il periodo immediatamente successivo a quello delle piogge. La sterrata scende gradualmente, riprendendo a procedere in piano nella zona di Ololbitzi, dove si prende a sinistra ad un grande bivio affrontando una discesina dove il fondo carrabile è aggiustato con un selciato legato in cemento. Una ulteriore ripida discesa permette di giungere sul fondo di Codula Sisine: si procede verso nord, in ambiente grandioso, su sterrata spesso stretta da alte pareti, fino a giungere a un ampio spiazzo in località Planu ‘e Murta dove si posteggia.

Fonte

Missing
Autore:
Matteo Cara
Dal libro:
Matteo Cara - Sentieri

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

Matteo Cara - Sentieri

Alloggi consigliati nelle vicinanze del tour

Mangiare & Bere vicino al tour

Tab per le foto e le valutazioni

Mangiare & Bere

Shopping