I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

Da Ciampedie a Gardeccia

Catinaccio-Latemar
facile
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour Da Ciampedie a Gardeccia

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    0:50 h
  • Distanza
    5.7km
  • Dislivello
    250 m
  • Dislivello
    250 m
  • Altitudine Max
    1990 m
L’escursione dal pianoro di Ciampedie, luogo comodamente raggiunto dalla grande funivia che parte da Vigo di Fassa, fino alla conca di Gardeccia, non presenta particolari difficoltà.

Itinerario

Si svolge interamente su di un comodo sentiero che corre nel bosco, a mezza costa lungo la sinistra orografica della valle del Vaiolon. È una passeggiata piacevole, molto frequentata nei mesi estivi, aperta anche a famiglie con bambini. La collocazione geografica del Ciampedie al centro della valle di Fassa, la quota costante di duemila metri, la vicinanza di celebri vette dolomitiche, sono elementi che fanno sì che questa escursione, anche soltanto intesa come facile gita di allenamento in vista di future spedizioni decisamente più impegnative, può senz’altro essere considerata come un’occasione irrinunciabile per attuare, in modo gradevole, quella che si usa definire una prima uscita di acclimatazione all’inizio della stagione estiva. Vale la pena sottolineare che il pianoro di Ciampedie è, tra l’altro, un valido punto di partenza per altre possibili gite. Tra queste merita una segnalazione quella costituita dalla Fassaner Hohenweg, l’Alta via dei Fassani (SAT 545 – 547) che collega il Ciampedie al rif. Roda di Vael (2283m).

Variante

La bella conca di Gardeccia ospita alcuni rifugi. L’area di Gardeccia è molto comodamente raggiungibile anche grazie ad un servizio di pullman navetta che, in periodo estivo, la collegano con l’abitato di Pozza di Fassa ed è interdetta al traffico automobilistico. Il servizio navetta rappre­senta una notevole facilitazione per gli escursionisti che intendano assumere questo pianoro come base di partenza per salite anche impegnative sulle cime dolomitiche tutt’intorno a quest’area. Da Gardeccia, proseguendo nella valle del Vaiolet lungo una stradina sterrata a tratti piuttosto ripida, si possono raggiungere in circa un’ora di cammino i rifugi Preuss e Vaiolet, posti proprio all’imbocco del vallone del Gartl.

Inizio dell'itinerario

Rif. Ciampedie

Arrivo dell'itinerario

Gardeccia

Specificazione

La catena dei Monzoni è particolarmente rinomata, tra gli appassionati, per i suoi aspetti geologici e per possibili ritrovamenti di minerali.

Lasciato il rif. Ciampedie, si perde quota per una decina di metri fino al vicino rif. Negritella (1990m), accanto al quale si stacca l’ampio sentiero SAT 540 che entra, correndo a mezza costa, nella lunga valle del Vaiolet. Il percorso corre in gran parte nell’ombra del bosco e a tratti consente ampie viste in direzione est. Il sentiero tra il pianoro di Ciampedie e la bella conca di Gardeccia corre prevalentemente in piano o con brevi saliscendi ed è alla portata di chiunque abbia piacere di compiere una bella e facile camminata in luoghi che sono sicuramente tra i più rinomati e conosciuti nel mondo dolomitico.

Proseguendo lungo il sentiero che porta a Gardeccia può a volte accadere, os­servando attentamente e preferibilmente con l’aiuto di un binocolo, di scorgere qualche alpinista impegnato sulle rocce e nei canaloni sassosi del gruppo di Larsech, spesso frequentato dagli arrampicatori accompagnati da guide alpine.

Parcheggio

Parcheggi a Vigo, presso staz. a valle funivia

Trasporto pubblico

Arrivo

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

Panorami Dolomitici Entusiasmanti. 32 gite facili in Fiemme e Fassa, Val d'Ega e Primiero

Alloggi consigliati nelle vicinanze del tour

Tab per le foto e le valutazioni

Dove dormire