I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni

Escursionismo

Arrampicata

Bici

Inverno

Passeggiare

Corsa

Natura

Cultura

Alloggi

Mangiare & Bere

Shopping

Wellness & SPA

Guida escursionistica

Utilità

Pagina precedente
ritorna

Da Campitello agli “Stoanernen Mandln“

San Genesio Atesino Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour Da Campitello agli “Stoanernen Mandln“

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    4:00 h
  • Distanza
    13.0km
  • Dislivello
    560 m
  • Dislivello
    560 m
  • Altitudine Max
    2002 m
Gli omini in pietra eretti a monte della Casera di Meltina (Möltner Kaser) hanno sempre stimolato la fantasia della gente. Pare che il luogo fosse frequentato da streghe, diavoli o altre misteriose creature. Comunque sia, da qui l’escursionista potrà godere di una fantastica veduta su boschi, valli e monti circostanti.

Itinerario


Dal parcheggio “Campitello“ si segue dapprima il sentiero N. 8 e poi il N. 5, che porta fino a un‘altura passando per la Malga Giogo di S. Genesio (Jenesier-Jöchl-Alm). Da lì piega a sinistra sul sentiero N. 5A, che si segue brevemente fino a un incrocio. Qui si svolta di nuovo a sinistra sul sentiero N. 23B e si va agli Stoanerne Mandln (Ometti di pietra), un mistico luogo polo di forze arcane. La discesa si effettua lungo il sentiero 23A, raggiungendo prima la Casera di Meltina e poi la Malga Giogo di S. Genesio (segnavia N. 28). Si torna al punto di partenza lungo i sentieri N. 5 e N. 8.

Inizio dell'itinerario

Campitello

Arrivo dell'itinerario

Campitello

Specificazione

Fino a periodi abbastanza recenti dell’era moderna non si erano trovate spiegazioni per molti fenomeni naturali. Una gran parte della popolazione non era in grado di capire razionalmente le cause di tempeste, malattie, periodi di siccità e fenomeni celesti. Niente di più facile allora che attribuire la responsabilità delle catastrofi a demoni o streghe. Da qui, sostenuta dalla cattolica Inquisizione, ebbe origine la “cac- cia alle streghe“. I punti panoramici, come il cocuzzolo su cui si trovano gli omini di pietra, secondo la credenza popolare erano ideali luoghi di ritrovo per le forze del male. Questo almeno fu quanto confessò, sotto tortura, una presunta strega della Val Sarentino. Da chi e soprattutto perché furono eretti gli Stoanerne Mandln fino ad oggi non è dato sapere. L’intero altipiano, che si estende fino alla zona sciistica di Merano 2000, è zona sotto tutela archeologica. Sul Giogo dei Prati (Auener Joch), vicino agli Stoanerne Mandln, è stato scoperto un luogo di sosta di cacciatori del Neolitico.

Parcheggio

Al maso Stegerhof a Campitello

Trasporto pubblico

Arrivo

Da Bolzano fino a San Genesio, proseguire fino a Flaas, da Merano fino a Meltina e attraverso Langfenn fino a Flaas. Da Flaas sulla strada dei masi fino a Campitello.

Valutazione dell'itinerario

Condizione
Tecnica
Avventura
Paesaggio

Alloggi consigliati

Tab per le foto e le valutazioni

Dove dormire

Mangiare & Bere

Shopping

Cultura

Alla Homepage