I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

Cala Biriala

Supramonte
medio
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour Cala Biriala

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    5:00 h
  • Distanza
    5.2km
  • Dislivello
    430 m
  • Dislivello
    430 m
  • Altitudine Max
    366 m
Per scale di pastori sospese nel vuoto verso una cala suggestiva

Itinerario

Dal posteggio di Ololbitzi si prende la strada sterrata che, in direzione Nord, porta al cuile omonimo. Appena la strada piega in direzione delle strutture pastorali la si abbandona, prendendo sulla destra un evidente sentiero (segnalato). Si procede in salita con belle viste verso il mare e verso il Bruncu Urele a sud, percorrendo un paio di piccoli tornanti al culmine dei quali si incontra un bivio in un piccolo slargo (quota 370), dove si prende a destra. Si perde leggermente quota, imboccando poi una splendida e ariosa mulattiera. Ancora un bivio e ancora a si prende a destra, sempre su mulattiera, fino a confluire in un impluvio ghiaioso noto come Irove Piddi. Si prende a destra, in lieve discesa, sul fondo del canalino e poi su una cengia grigiastra in direzione del mare, sempre su sentiero evidente (prendendo a sinitra in Irove Piddi si arriverebbe al coile omonimo). Al termine della cengetta si sbuca in un campo solcato ostico e panoramico, sul quale si obliqua in direzione sudest individuando una aerea passerella di tronchi di ginepro che si percorre con attenzione, disarrampicando poi su una facile paretina sempre con l’ausilio di tronchi di ginepro. Si scende un canalino pietroso, tenendosi sulla sinistra ed affacciandosi vertiginosamente sul bosco che sovrasta Cala Biriala, finalmente intuibile. Si scende per una aerea scala metallica che ha preso il posto dell’originale manufatto pastorale in ginepro, traversando poi sotto parete per cengette strette ma abbastanza agevoli. Si scende ripidamente in un ulteriore canalino franoso, raggiungendo infine il bosco che si traversa inizialmente verso nord per poi piegare gradualmente in direzione del mare, in discesa in entrambi i casi. Si esce dagli alberi su una crestina colonizzata da stentati ginepri su roccia ghiaiosa e malferma, sulla quale si segue una pista accennata che porta finalmente a raggiungere gli scogli. Si prende a sinistra in direzione della spiaggia, passando sotto un foro nella roccia e finalmente guadagnando la spiaggia, nota a Baunei con il nome di Billariccoro. Il rientro si effettua per la stessa strada dell’andata.

Inizio dell'itinerario

Ololbitzi

Arrivo dell'itinerario

Ololbitzi

Parcheggio

Spiazzo sterrato presso Ololbitzi

Trasporto pubblico

Autobus per Baunei

Arrivo

Dall’abitato di Baunei si seguono le indicazioni per il Golgo e la voragine di Su Sterru. Si segue la strada finché l’asfalto termina, e si prosegue diritti, in direzione della chiesetta campestre di San Pietro. Si prosegue sulla strada bianca che porta alla Codula di Sisine (sulla destra arrivando al santuario, in senso di marcia), passando accanto al Nuraghe Orgoduri nascosto tra grossi lecci (segnalato con cartelli in legno) superando poi le indicazioni, sempre sulla destra (Est) che indicano P.ta Ispuligi o Ispuligidenie. Si prosegue ancora per un lungo tratto sulla sterrata, scendendo progressivamente per 4,8 km, fino a giungere nella località detta Ololbitzi, dove si svolta a destra seguendo alcuni cartelli poco visibili e posteggiando in un vasto largo sulla destra della strada, dove si trova una grande vasca circolare per la raccolta dell’acqua.

Fonte

Missing
Autore:
Matteo Cara
Dal libro:
Matteo Cara - Sentieri

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

Matteo Cara - Sentieri

Alloggi consigliati nelle vicinanze del tour

Mangiare & Bere vicino al tour

Tab per le foto e le valutazioni

Mangiare & Bere

Shopping