I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni

Escursionismo

Arrampicata

Bici

Inverno

Passeggiare

Corsa

Natura

Cultura

Alloggi

Mangiare & Bere

Shopping

Wellness & SPA

Guida escursionistica

Utilità

Pagina precedente
ritorna

Al lago dei Cirmoli sopra Castelbello

Castelbello-Ciardes Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour Al lago dei Cirmoli sopra Castelbello

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    5:00 h
  • Distanza
    11.2km
  • Dislivello
    800 m
  • Dislivello
    800 m
  • Altitudine Max
    2157 m
Il Lago dei Cirmoli (Zirmtalsee), selvaggio e allo stato naturale, è forse uno dei più bei laghi alpini dell’Alto Adige. Lo specchio d’acqua è alimentato da un piccolo, incontaminato torrente che scorre sinuoso in un paesaggio naturale primigenio.

Itinerario


Dal parcheggio di Schartegg si segue per ca. 400 m una strada in discesa fino a un grande tabellone informativo. Si cammina a sinistra lungo una forestale fino a un tornante, dove s‘incontra il sentiero N. 9 (direzione Malga Obermarzoner). Si attraversa il bosco passando per vari incroci fino al sentiero N. 18, che porta al Lago dei Cirmoli e alla malga omonima. Sul sentiero N. 18A si scende dapprima alla Malga Montefontana (Tombergalm) e si continua poi a camminare lungo il sentiero di malga fino a Malga Tablà. Si torna al punto di partenza sulla forestale (N. 4).

Inizio dell'itinerario

Parcheggio di Schartegg, Montefontana

Arrivo dell'itinerario

Parcheggio di Schartegg, Montefontana

Specificazione

La zona circostante il Lago dei Cirmoli, che giace tra la Val d’Ultimo e la Val Venosta, è caratterizzata da una particolare abbondanza d’acqua. Innumerevoli laghi, laghetti, stagni, zone umide e paludi si sono formati in questo ambiente. Il Lago dei Cirmoli, che deve il suo nome ai bellissimi pini cembri (“cirmoli“) che crescono attorno ad esso, è di una bellezza affascinante. Ma anche il suo affluente merita un’attenzione più dettagliata. Il torrentello si snoda in meandri verso il lago. La parola “meandro“ deriva dal greco antico e indicava un fiume in Turchia. Oggi è sinonimo di “ansa“. Le anse si formano per complessi fenomeni erosivi dovuti alle correnti d’acqua nei corpi idrici fluenti, e sono ottimi indicatori dello stato di conservazione naturale di un territorio. In Alto Adige questi tipici torrenti a meandri s’incontrano solo in poche, incontaminate malghe.

Parcheggio

Parcheggio di Schartegg, Montefontana

Trasporto pubblico

Arrivo

Merano – Castelbello – Ciardes – Montefontana

Valutazione dell'itinerario

Condizione
Tecnica
Avventura
Paesaggio

Alloggi consigliati

Tab per le foto e le valutazioni

Mangiare & Bere

Shopping

Natura

Cultura

Alla Homepage