I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

9 Da Vigolo Vattaro a Malga Derocca

Alta Valsugana
difficile
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour 9 Da Vigolo Vattaro a Malga Derocca

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    5:30 h
  • Distanza
    10.3km
  • Dislivello
    910 m
  • Dislivello
    910 m
  • Altitudine Max
    1620 m
La vita sull’Altopiano della Vigolana fino a qualche decennio fa era strettamente legata alle risorse del territorio, alla precisa divisione confinaria; fin dal Medioevo le vicende ereditarie crearono una frammentazione della campagna (orzo, grano, fieno) e dei boschi, sfruttati soprattutto per alimentare le calcàre e per trasformare la legna in carbone vegetale. L’allevamento era piuttosto scarso, pochi i bovini mentre più numerose le pecore e le capre a causa della penuria di pascoli. Anche Malga Derocca, ricostruita nel 1929, venne abbandonata subito dopo la guerra e data in gestione alla Società del Grez, oggi Amici della Derocca, che l’hanno trasformato in un rifugio; la vecia malga, lo stallone poco distante, viene invece usato in estate a supporto del pascolo di cavalli e asini. Più che dimora per il malgaro negli anni Sessanta la Derocca divenne base d’appoggio durante le esplorazioni alla Grotta Gabrielli e, in seguito, base di partenza per le ascensioni sul versante settentrionale della Vigolana.

Itinerario

Dal Magazzino Vigili del Fuoco (720 m) si prosegue su via Bersaglio (gran parte dei paesi del Tirolo storico avevano un bersaglio dove si allenavano gli Schützen), poi lungo il 450Bis superando la Fontana de l’Ors fino al Crocefisso del Verzer (1024 m; ore 1.30), quindi si prosegue in salita per il Senter dei aseni alzandosi a quota 1200 metri dove s’incrocia il Sat 450. Il cammino si fa faticoso, zigzagando in salita per giungere al belvedere Col dela Caura (1494 m; ore 0.50), panoramico su Trento e la Valsugana: da quassù si nota come i coltivi della fertile e ampia sella di Vattaro – dove i paesi di Vigolo e Vattaro sembrano quasi confrontarsi – si confondono lentamente nelle falde boschive della Vigolana. Qui, guardando in alto la Madonnina di roccia e in basso le piante del rosso rododendro, s’incrocia il sentiero Sat n. 447 che sale al Becco della Ceriola; si continua sul n. 450, a sinistra, con meta Malga Derocca, un tempo conosciuta per le sue ricotte di latte di pecora (1636 m; ore 0.40). Prima del rientro (ore 2.30), dopo aver goduto del panorama aperto sulla Valsugana e del ristoro, vale la pena un momento di raccoglimento presso la sovrastante chiesetta della Madonna delle Nevi (1958), segnata dalla vecchia campanella che suonava per richiamare gli alpinisti.

Variante

Per il rientro, giunti al bivio per località Verzer, si prosegue sul n. 450 scendendo sul Senter de le zete (980 m) immerso in un bosco di faggi; superata la sorgente del Malghet si entra a Vigolo Vattaro per via Erbosa, costeggiando frutteti e campi di ribes (ore 1.30).

Inizio dell'itinerario

Vigolo Vattaro, Magazzino Vigili del Fuoco (parcheggio); loc. Verzer è raggiungibile in automobile (2 km strada sterrata) nei fine settimana estivi (tel. Municipio)

Arrivo dell'itinerario

Vigolo Vattaro, Magazzino Vigili del Fuoco (parcheggio); loc. Verzer è raggiungibile in automobile (2 km strada sterrata) nei fine settimana estivi (tel. Municipio)

Specificazione

Vigolo Vattaro, Municipio: tel. 0461 848812

Parcheggio

Vigolo Vattaro, Magazzino Vigili del Fuoco (parcheggio)

Trasporto pubblico

da Trento / Stazione autobus extraurbano n. 303

Arrivo

da Trento sulla S.S. 349 fino a Vigolo Vattaro (11 km)

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

Le più belle gite: Trento e dintorni con Calisio, Marzola, Vigolana e Bondone

Alloggi consigliati nelle vicinanze del tour

Mangiare & Bere vicino al tour

Tab per le foto e le valutazioni

Mangiare & Bere

Shopping

Alla Homepage