I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

4 Da Oltrecastello al Monte Celva

Valle d'Adige - Trento
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour 4 Da Oltrecastello al Monte Celva

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    3:30 h
  • Distanza
    6.2km
  • Dislivello
    510 m
  • Dislivello
    510 m
  • Altitudine Max
    996 m
Il Passo del Cimirlo, soprattutto in passato, rappresentava un’importante via di collegamento tra l’area atesina e quella del Perginese, utilizzata durante le migrazioni stagionali dai contadini di Povo e dai boscaioli della Valle dei Mòcheni; un’importanza poi confermata dalla costruzione dei forti del Cimirlo e di Roncogno (è del 1896 la «strada nuova»). Oltrecastello, la frazione di Povo posta più in alto, oltre a usufruire della prossimità col passo, è circondata da un fertile altopiano. La ricchezza dei portali blasonati e dei suoi palazzi sottolinea l’articolata colonizzazione della collina da parte delle famiglie nobili di Povo (XVIII–XIX sec.): campagne fasciate da muri di pietre a secco, campi coltivati a vigneto e frutteto che lasciano spazio ai boschi di faggio e carpino man mano che si risale il versante occidentale della Marzola.

Itinerario

Visitata la medioevale Villa di Sotto stretta attorno alle ville Pompeati e Fogarolli e alla vecchia chiesa di San Pantaleone – si lascia la piazza di Oltrecastello (481 m) seguendo le indicazioni «Oltrecastello – Celva – Cimirlo» che portano a percorrere via dei Ronchi, a superare Maso Manci riconoscibile per l’ariosa trifora, per arrivare all’Eremo del Cimirlo, un tempo solitaria dimora ottocentesca, poi osteria, oggi casa privata: da qui a sinistra e si arriva al nucleo di Celva (da selva), aggregato rurale frutto di dissodamenti medioevali (660 m; 1 ora). Seguendo le indicazioni si sale per strada asfaltata poi strada forestale che arriva alla strada del Cimirlo; si superano le ultime case di questo villaggio turistico sviluppatasi verso la metà degli anni Cinquanta fino al forte austriaco Sella di Roncogno (1878–1881), allora armato con 4 cannoni (802 m; ore 0.20; restaurato, apertura 2012). Qui si imbocca il sentiero Sat n. 419 che sale al «Sentiero dei 100 scalini», una lunga scalinata in galleria che guida alla batteria corazzata superiore, oppure si va direttamente all’ex osservatorio, un intrico di gallerie, trincee, postazioni puntate sull’Alta Valsugana e il Lago di Caldonazzo (885 m; ore 0.20). La salita sul Monte Celva, superando corrugamenti geologici, termina su una spianata un tempo sede di cupole corazzate (998 m; ore 0.20) panoramica sulla Valle dell’Adige e sull’Altopiano di Piné. Puntando sul ripetitore telefonico si scende sul versante opposto in un bosco di faggi fino a Le Fontane (617 m), quindi a Oltrecastello (ore 1.15).

Variante

Poco a valle del Forte Sella di Roncogno, deviazione per il Passo del Cimirlo (ore 0.20; parco giochi, campo da tennis).

Inizio dell'itinerario

Piazza Oltrecastello (parcheggio)

Arrivo dell'itinerario

Piazza Oltrecastello (parcheggio)

Parcheggio

Piazza Oltrecastello (parcheggio)

Trasporto pubblico

Trento / Piazza Dante autobus n. 5

Arrivo

da Trento a Povo sulla S.P. 204 e da qui a Oltrecastello (5 km)

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

Le più belle gite: Trento e dintorni con Calisio, Marzola, Vigolana e Bondone

Tab per le foto e le valutazioni