I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

36 Da Santa Barbara sul Monte Stivo

Vallagarina-Rovereto
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour 36 Da Santa Barbara sul Monte Stivo

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    4:45 h
  • Distanza
    11.5km
  • Dislivello
    870 m
  • Dislivello
    870 m
  • Altitudine Max
    2045 m
Il Monte Stivo, montagna cara agli escursionisti e agli amanti dello scialpinistico per i suoi aspetti naturalistici, offre un vasto panorama sul fondovalle dell’Alto Garda e della Vallagarina, sulle alte vette del Trentino sud-occidentale (Carè Alto, Presanella, Brenta). Possiede inoltre un interessante patrimonio di storia del primo conflitto mondiale, sebbene non venne mai coinvolto direttamente nelle operazioni di guerra, ma fu fortificato come zona di seconda linea, in appoggio ai settori dei monti Creino e Biaena. Sullo Stivo vennero collocati alcuni pezzi di artiglieria, installata una stazione radio-telegrafica mentre il Rifugio Marchetti, inaugurato nel 1906, serviva da polo logistico. Il presidio di vetta era servito da due teleferiche: una partiva dall’abitato di Vignole e aveva una stazione intermedia in località Castil (1105 m), l’altra permetteva lo scambio di materiali con il presidio del Creino. Questa montagna è infatti raggiungibile anche da Patone (Isera) passando per il Passo di Bordala (ore 4.30), così come da Bolognano di Arco passando per la località Salve Regina (ore 2.50).

Itinerario

Da Santa Barbara (1169 m) si prosegue in auto (ore 0.30 a piedi), per Sant’Antonio, frequentata area per pic nic domenicali (loc. Le pozze, 1220 m, fontana, parcheggio). Si continua lasciando sulla sinistra il Centro Ippico Abete Rosso e la Baita Castil; qui bivio per i ruderi del Castello di Castil dei signori di Arco (XIIIXVIII sec.; ore 0.30), ridotto oggi a una possente torre un tempo cinta da mura. Si sale su strada per poco ancora percorribile da veicoli autorizzati (Sat 608 Bis) fino alla località Le Prese (1480 m; ore 0.50; incrocio con Sat n. 608 che scende a Bolognano di Arco). Su fondo roccioso (in estate faticosa per la totale esposizione al sole) e panoramici sulla valle del Basso Sarca e sul Lago di Garda si attraversano i pascoli dell’alpeggio di Malga Stivo (vacche, capre e cavalli). Infine si è al Rifugio Marchetti sul Monte Stivo (2012 m; ore 1.25), intitolato a Prospero Marchetti, arcense, cofondatore assieme ad altri trentini della SAT e suo primo presidente (ancor oggi è gestito dalla Sat-sezione di Arco). Da qui in pochi minuti si è sulla cima del Monte Stivo (2059 m) segnata da un osservatorio panoramico per riconoscere le montagne attorno a 360°, da tracce di trincee livellate dal tempo e dalla croce con libro di vetta dove apporre le proprie riflessioni. Il ritorno riprende l’andata (ore 2).

Variante

Si può rientrare seguendo la cresta sud (tracce di trincee) del Monte Stivo raggiungendo località Le Prese (ore 0.45) quindi Santa Barbara (ore 1.15).

Inizio dell'itinerario

loc. Santa Barbara (parcheggio)

Arrivo dell'itinerario

loc. Santa Barbara (parcheggio)

Parcheggio

loc. Santa Barbara (parcheggio)

Trasporto pubblico

da Rovereto-Stazione FS autobus extraurbano n. 310 per Ronzo Chienis (alcune corse fino a Santa Barbara)

Arrivo

da Rovereto sulla S.S. 12, quindi incrocio con S.S. 249 fino a Loppio, poi S.P. 88 fino a Ronzo Chienis, poi S.P. 48 per Santa Barbara (28 km)

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

Le più belle gite: Rovereto e dintorni con Gresta, Brentonico, Pasubio e Folgaria

Alloggi consigliati nelle vicinanze del tour

Tab per le foto e le valutazioni

Dove dormire

Alla Homepage