I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

24 Rifugio Tita Secchi vom Goletto Gaver

Giudicarie
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour 24 Rifugio Tita Secchi vom Goletto Gaver

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    4:15 h
  • Distanza
    11.3km
  • Dislivello
    540 m
  • Dislivello
    530 m
  • Altitudine Max
    2356 m
Una facile escursione sui vari pascoli alpini. Il tappeto floreale è molto diverso a causa del frequente cambiamento delle condizioni geologiche. Fino alla Corna Bianca domina la calce, si possono vedere i tipici segni di calcare come la Genziana gialla. Proseguendo sulla strada si trova la Tonalite, così troverete tracce di silicate come Genziana punteggiata. Nascoste crescono delle rarità botaniche come il fiore degli scacchi, diverse specie di gigli e varie orchidee. La strada conduce attraverso gli ampi pascoli alpini della Valle di Cadino. L’appariscente terreno sabbioso di Corna Bianca (2107 m) diventa un sentiero di deformazione. La roccia sabbiosa e friabile mostra chiaramente l'effetto della roccia fusa penetrata dal liquido incandescente della tonalite dell'Adamello sul calcare già esistente. In passato il grigio del dolomia principale è stato trasformato in una roccia bianca abbagliante che non e praticamente quasi mai stata opposta all'erosione cosi a delle forme bizzarre. L'ulteriore salita conduce attraverso l'ampio terreno d'attracco attraverso il comodo sentiero nel all'ampio passo della Vacca (2361 m). In basso nelle tranquille conche giacciano i Laghetti di Moie e il Laghetto Nero di Cadino. Un grosso masso, che assomigliava approssimativamente a una mucca, ha dato il nome al passo e al bacio idrico sottostante. Subito dopo l'accogliente Rifugio Tita Secchi raggiunge un base moderna per ulteriori escursioni sul lago della Vacca.

Itinerario

Dal parcheggio circa 100 metri in direzione Goletto Gaver, fino alla strada 19 che porta a valle sulla sinistra. Si raggiunge in circa ¾ d'ora il cospicuo scoglio della Corna Bianca. Da qui si prosegue come un sentiero. A sinistra della Corna Bianca in salita e sopra i laghi di Laghetti Moie a destra. Attraversare una piccola cavità ed entrare in un'altra sella. Si attraversa il sentiero a destra in alcuni tornanti in salita e in una lunga traversata si entra nel passo della Vacca. Qui si scende a destra per pochi metri, poi sotto la diga su un ponte attraverso il torrente e si sale rapidamente al Rifugio Tita Secchi, dalla Corna Bianca circa 1 ora e mezza, per poi risalire sulla stessa strada 19, fino alla strada circa 2 ore.

Inizio dell'itinerario

Malga Cadino della Banca

Arrivo dell'itinerario

Malga Cadino della Banca

Parcheggio

Parcheggio alla Malga Cadino della Banca (1804 m). Poca possibilità di parcheggio sotto il Corna Bianca

Trasporto pubblico

Arrivo

Dal Lago d'Idro a Bagolino e poi al Goletto Gaver e alla Malga Cadino della Banca (1804 m).

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

sentres Südtirol

Tab per le foto e le valutazioni

Alla Homepage