I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

23 Da Malga Zonta a Monte Maggio

Valle di Cembra
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour 23 Da Malga Zonta a Monte Maggio

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    2:45 h
  • Distanza
    10.9km
  • Dislivello
    340 m
  • Dislivello
    340 m
  • Altitudine Max
    1827 m
I pianori di Passo Coe, nelle Prealpi venete-trentine, in inverno si offrono con un attrezzato centro per lo sci da fondo (collegato agli impianti per lo sci alpino di Fondo Piccolo), mentre in estate rivelano tutta la loro evidente fenomenologia carsica dei campi carreggiati (Karren), pozze alpine, doline e «buche di ghiaccio». L’ambiente si caratterizza per una forte impronta alpina, con macchie di abeti e profili rocciosi arrotondati che si alternano a pascoli e malghe (recente è la creazione di un laghetto ricreativo utilizzato in inverno per l’innevamento artificiale). Tra queste, la solitaria Malga Zonta, oggi sacrario, è un monumento nazionale che testimonia l’infame eccidio compiuto da nazifascisti contro i partigiani il 12 agosto 1944: quattordici partigiani e tre malgari morirono a seguito di un rastrellamento tedesco, ove perirono anche sette dei loro soldati (annuale commemorazione). Poco distante, nel Parco della Memoria, l’ex Base NATO costruita nei primi anni ‘60 poi smantellata e passata alle forze armate italiane per scopi addestrativi, mostra oggi tre missili Nike-Hercules protesi verso il cielo quale memento e richiamo alla Pace (Base Tuono).

Itinerario

Da Passo Coe (1610 m) si raggiunge tramite la statale o attraverso i prati la poco distante Malga Zonta (1560 m), quindi si continua in salita zigzagando su tracciato ex militare tra pascoli superando Malga Melegna (alpeggio estivo). Alternando vallecole a macchie di fitto bosco si sale («Sentiero Europeo E5» e «Sentiero della Pace») fino alla cima di Monte Maggio (1853 m), dove una grande croce in ferro ricorda gli Eroi della Guerra e domina i resti di trincee e postazioni sulla montagna (ore 1.30). Da quassù il panorama si apre sulla Valle di Terragnolo, sul versante settentrionale del Gruppo del Pasubio, sulla conca di Passo Coe, sull’Altopiano di Lavarone e sulle Vezzene. Il rientro ricalca l’andata (ore 1.15). Dal Monte Maggio si può proseguire sul sentiero Sat n. 124/ E5 verso il Passo della Borcola e l’omonima sua malga (ore 2).

Variante

Si può partire dal parcheggio presso il Giardino Botanico Alpino (Malga Melegnetta, bivacco Sat; Baita Alpina, gestione Ana di Folgaria, cell. 348 3178017 – fam. Targher, aperta su prenotazione) proseguire verso Malga Coe e imboccare il sentiero Sat n. 124 allungando il percorso di ore 0.20.

Inizio dell'itinerario

Passo Coe

Arrivo dell'itinerario

Passo Coe

Parcheggio

Parcheggio al Passo Coe

Trasporto pubblico

Arrivo

da Rovereto sulla S.S. 12 fino a Calliano, quindi sulla S.S. 350 di Folgaria fino al bivio sulla S.P. 143 per Passo Coe (17 km da Rovereto); da Folgaria servizio navetta estate e inverno

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

Le più belle gite: Rovereto e dintorni con Gresta, Brentonico, Pasubio e Folgaria

Tab per le foto e le valutazioni

Alla Homepage