I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

22 San Valentino und der Dito

Alto Garda
medio
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour 22 San Valentino und der Dito

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    2:30 h
  • Distanza
    3.8km
  • Dislivello
    430 m
  • Dislivello
    430 m
  • Altitudine Max
    848 m
San Valentino (772 m) è un'apprezzata meta escursionistica sopra Gargnano, a meno di un'ora di cammino da Sasso. La chiesetta si annida su una parete rocciosa a strapiombo, la piazza antistante è fiancheggiata da cipressi, una fresca sorgente sgorga. Il fatto che la piazza abbia un secondo ingresso accanto al vecchio sentiero di pellegrinaggio, che conduce dalla chiesetta idilliaca ad un dito di roccia con una bellissima vista, non è ancora avvenuto - quasi ancora una punta segreta. Si snoda su terreni rocciosi ed è quindi protetto senza essere una vera e propria via ferrata. Tuttavia, è divertente, e dal "Dito" si gode una magnifica vista su Gargnano, il grande lago e il Monte Baldo. Con questo "sentiero attrezzato" gli alpinisti più esperti possono fare a meno di un autobloccante (set per via ferrata); se viaggiate in gruppo, prendete i bambini con la corda corta. Dopo la deviazione per il Dito si può continuare il tour fino alla cima del Cima Comer.

Itinerario

Il circuito parte su asfalto, scende dolcemente dal parcheggio alle ultime case di Sasso e (ora senza marciapiede) si addentra nel fosso della Valle di San Martino. Dietro di essa, su uno stretto sentiero, si piega dapprima più in basso, poi di nuovo brevemente fino a un albero ad alta tensione (438 m), dove la strada si biforca. Con segni rossi si sale fino ai piedi della roccia (palestra di roccia). Qui la pista piega a sinistra. Attraverso canali e piccoli pulpiti sale, in parte assicurato, sul versante ripido e boscoso. Un piccolo sperone di roccia con una bella vista può essere scalato da una piccola fenditura (vedi “Panorama”). Dietro il taglio, il sentiero scende brevemente, poi pianeggiante attraverso un fossato e assicurato su rocce a gradoni fino a San Valentino (772 m ). Sul bordo destro della terrazza, una piastra metallica indica la continuazione del percorso. Le funi metalliche conducono attraverso un canale terroso fino al punto di rottura del crinale sudoccidentale del Comer, dove il sentiero incontra il sentiero segnato di rosso bianco. Con esso ulteriormente verso l’alto ad un bivio. Tenere la destra e seguire la corsia, che prima corre appena sotto la cresta e poi scende in sicurezza fino alla cresta sul retro del fosso (circa 840 m). Le funi metalliche e una catena bloccano e disinnescano la breve salita al polpastrello nudo (roccioso). La discesa riporta alla cresta. Si scende poi sul sentiero segnalato Comer- normale nella foresta leggera in un piccolo fossato, all’uscita del quale si incontra l’antico sentiero per San Valentino. Portarlo giù a Sasso.

Inizio dell'itinerario

Sasso (546 m)

Arrivo dell'itinerario

Sasso (546 m)

Parcheggio

Parcheggio in fronte al paese

Trasporto pubblico

Linea bus disponibile

Arrivo

Dall'autostrada del Brennero (uscita "Rovereto Sud - Lago di Garda Nord") a Riva, poi sulla "Gardesana Occidentale" a Gargnano e lungo una serpentina che porta al Sasso (546 m).

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

sentres Südtirol

Tab per le foto e le valutazioni