I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

2 Über den Monte Creino

Alto Garda
difficile
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour 2 Über den Monte Creino

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    4:15 h
  • Distanza
    10.9km
  • Dislivello
    1060 m
  • Dislivello
    310 m
  • Altitudine Max
    1282 m
Il Monte Creino (1292 m) non è, dal punto di vista geologico molto più che il gambo del Stivo che e molto più alto (2058 m). Ecco perché quel che riguardail panorama, naturalmente non può competere con i suoi vicini. Però la strada da Nago fino alla "piccola" vetta da cui si gode un incantevole panorama fino alla punta nord del Lago di Garda e la foce della Valle del Sarca, ad Arco e alla sua roccia. Che c'era la guerra qui quasi un centinaio di anni fa, il fronte si trova solo a pochi chilometri di distanza, i resti delle posizioni austriache si possono trovare ovunque, fino al vertice. Il versante sud è ripido, mentre la dolce parete nord - il viandante è stupito - c'è un enorme campo di ortaggi, mille metri sopra gli uliveti del lago di Garda e i vigneti del Sarcatali. Qui vengono cavolo bianco, carote, zucche, patate e Fagioli coltivati.

Itinerario

La passeggiata inizia da via Stazione, il cui nome ci ricorda che Nago un tempo aveva un collegamento ferroviario (linea Rovereto – Riva). Si dirama dalla strada principale nel centro del paese e dopo un centinaio di metri si biforca. Camminare a sinistra, seguire le indicazioni in rosso e bianco. La strada diventa un sentiero, che sale a zig-zag in un fosso boscoso e conduce infine ad una collina. Al Dorsale Tre Croci (segnaletica, banco di sosta) un tabellone informa sulle antiche fortificazioni della zona di Nago. Anche la Busa dei Capitani risale alla prima guerra mondiale, poco meno di ¼ d'ora più avanti sulla strada per Santa Barbara. L'edificio, in parte restaurato, è stato costruito direttamente sotto uno strapiombo roccioso. Dietro di essa il sentiero nel bosco inizia a salire più in salita. Dopo qualche curva si imbocca una corsia, ma si lascia subito a destra. Il sentiero tocca la strada per la Malga Fiavei ad un tornante e poi si dirige verso il margine del Monte Corno. Qui c'era una (ancora abbastanza ben conservata) posizione ex k. u. k. con trincee – e vista sul lago di Garda. Il sentiero offre di tanto in tanto anche una vista sull'acqua; si passa davanti ad un bacino d'acqua in calcestruzzo e si raggiunge infine la fatiscente Malga Fiavei (922 m). Ora sulla strada in pochi tornanti con una pendenza moderata fino ad un bivio (ca. 1010 m) sul versante ovest del Monte Brugnolo, poi a sinistra e in leggera salita dalle pendici settentrionali del Monte Creino alle case al passo di Santa Barbara (1168 m). Qui un segnale indica il vertice. Si segue la stradina che, dapprima asfaltata, si eleva in pochi tornanti ai margini di vasti campi. La croce si erge un po' a ovest del punto più alto della scogliera. La vetta, fortificata anche durante la Prima Guerra Mondiale, offre una magnifica vista sul Monte Altissimo di Nago, sul Lago di Garda e sulle montagne che sovrastano la sua sponda occidentale. La discesa segue in primo luogo le trincee fiancheggiate da vecchie posizioni, poi si snoda fino all'ampia strada asfaltata che collega Chienis (940 m) a Santa Barbara. Accorciando l'ampio anello si scende in paese attraverso un sentiero cementato (bus).

Inizio dell'itinerario

Nago (220 m)

Arrivo dell'itinerario

Da Chienis, il termine del tour, si arriva con l'autobus a Nago; linia 310 e 332 (vedere l'orario prima).

Parcheggio

Parcheggio sulla via Stazione

Trasporto pubblico

Arrivo

Dall'autostrada del Brennero (uscita "Rovereto Sud - Lago di Garda Nord") a Nago.

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

sentres Südtirol

Alloggi consigliati nelle vicinanze del tour

Tab per le foto e le valutazioni