I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

19 Rund um den Monte Zenone

Alto Garda
medio
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour 19 Rund um den Monte Zenone

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    5:15 h
  • Distanza
    13.2km
  • Dislivello
    720 m
  • Dislivello
    710 m
  • Altitudine Max
    1362 m
Quando si parla di Tremòsine, alcuni pensano al ristorante di Pieve, la cui terrazza - che si eleva leggermente sopra le scogliere - offre la vista più bella sul Lago di Garda, altri al super sentiero sul Tremalzo: più di mille metri di ghiaia, 38 tornanti e mille gocce di sudore. E il Monte Zenone? Mai sentito parlare di esso! La montagna non colpisce né per la sua altezza, né per la sua forma particolarmente suggestiva. Sorge nel lungo crinale tra le valli di San Michele e Bondo. Il fatto che ci siano dei sentieri ha il suo perché; il suo motivo è il fronte alpino durante la Prima Guerra Mondiale. In questo modo il crinale roccioso ha potuto godere di un sentiero panoramico in cresta splendidamente tracciato. Il Monte Zenone non è attraversato, ma scavalcato sul lato ovest, a ben cento metri sotto la vetta. Se non avete paura della macchia mediterranea pungente, dei ripidi pendii erbosi e delle rocce sciolte, potete salire a vostro rischio sul versante sud-est! Il tour nell'entroterra "dimenticato" di Tremòsine offre molte cose interessanti anche senza l'arrampicata in vetta. In primavera fiorisce abbondantemente sui pendii; si scoprono molti fiori che sono troppo freddi a nord delle Alpi, per esempio (sulla strada per Bocca la Cocca) la Matthiola fruticulosa.

Itinerario

Dal piccolo parcheggio (632 m) si segue prima la strada per la Valle San Michele. Dopo 300 metri, la vecchia strada militare si dirama in angolo acuto verso la cresta dello Zenone. Guadagna rapidamente altezza in cinque anelli larghi. Appena sotto Bocca la Cocca, si lascia la pista sabbiosa sulla destra e si sale su un ampio sentiero fino alla Scharte (966 m), dove si apre una splendida vista sulla Val Bondo e sui suoi paesaggi. Lungo il percorso (in gran parte non segnalato), che guadagna altezza poco a poco, e attraversa le boscose pendici orientali della Cima Mughera e dal Monte Zenone le montagne scompaiono ben presto dietro gli alberi. Attraversare i fossati di Pulsa e Ègoli (qui una forte ondata di vento), scendere verso la radura di Piazzolo (1044 m). Poco sopra l’alpeggio, la discesa torna in salita: “Nansesa” annuncia un cartello. Il sentiero sale forte, passa una trincea a destra e poi sale diagonalmente su rocce bizzarre. A sinistra, zigzagando ripidamente e un po’ faticosamente fino all’altezza della cresta (Bocca delle Volte, 1352 m). Subito dietro si trova la ex strada di guerra che attraversa l’intero crinale sul lato occidentale. Con una bellissima vista sulle montagne intorno alla Valle San Michele (Monte Caplone, 1976 m) si cammina intorno alla Cima delle Volte (1422 m). Il percorso, in gran parte ancora ben conservato, scompare brevemente due volte in montagna; sul crinale sud-occidentale del Monte Zenone, poi, entra in scena anche il Lago di Garda. Il lago e la montagna (Monte Baldo) rimangono affascinanti sulla via d’uscita verso Cima Mughera, per poi scendere su alcuni ampi tornanti. Appena sotto Bocca la Cocca, il tour finisce; al ritorno si raggiunge il punto di partenza del tour all’ingresso della Valle San Michele.

Inizio dell'itinerario

diramazione all'ingresso della Valle San Michele (632 m)

Arrivo dell'itinerario

diramazione all'ingresso della Valle San Michele (632 m)

Parcheggio

Al bivio per la valle c'è un piccolo parcheggio.

Trasporto pubblico

Bus fino a Vesio

Arrivo

Dall'autostrada del Brennero (uscita "Rovereto Sud - Lago di Garda Nord") verso Riva, poi sulla "Gardesana Occidentale" a Limone. Su una strada ripida fino alla terrazza di bassa montagna di Tremòsine. Attraverso i paesi di Voltino e Vesio fino alla foce della Valle di San Michele. Al bivio per la valle c'è un piccolo parcheggio.

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

sentres Südtirol

Tab per le foto e le valutazioni

Alla Homepage