I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

18 Da Vigo Meano a Cognola

Valle d'Adige - Trento
medio
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour 18 Da Vigo Meano a Cognola

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    5:00 h
  • Distanza
    20.3km
  • Dislivello
    430 m
  • Dislivello
    430 m
  • Altitudine Max
    547 m
Con questa passeggiata a mezza costa sulla collina di Trento, panoramica sul Monte Bondone e la Paganella, si ricalca un possibile tracciato della romana Via Claudia Augusta, un’importante via di comunicazione militare e commerciale, qui testimoniata da selciati ritenuti d’epoca romana, da un ponte «a dorso di mulo», prediali e toponomastica. Un territorio poi scelto anche dalla nobiltà trentina del Sei-Settecento, come confermano ville e palazzi circondati da campagne vitate, che sostituiscono quelle un tempo coltivate a tabacco e gelso. La seconda parte della passeggiata coincide invece con il Mesotrekking, un itinerario che dal riparo preistorico del Gaban di Martignano giunge al Lago delle Buse nella Catena di Lagorai sulle tracce dei cacciatori mesolitici.

Itinerario

Si parte dallo Spiàz di Vigo Meano (543 m) – il vicus sorto successivamente a quello di Meano, oggi Circoscrizione di Trento. Superando la chiesa dei Santi Pietro e Paolo (XVI sec.) vegliata da un cipresso centenario che gareggia col campanile, si raggiunge Cortesano (551 m), il cui nucleo storico si stringe attorno al castello (trasformato in abitazioni). Si segue l’indicazione n. 1 per Masi Saracini / Bolleri, che tra i vigneti scende nella forra del Rio Gardolo ricalcando un possibile tratto della strada romana Via Claudia Augusta; suggestivo è il complesso rustico rinascimentale dei Masi Saracini (505 m; ore 0.40), con la chiesetta settecentesca dei Santi Leonardo e Antonio, posto all’incrocio delle vie che portavano all’area mineraria del Calisio. Si raggiungono le pertinenze di Maso Specchio (449 m), più fabbricati affacciati sulla valle, per poi immettersi sulla Strada del Vino e scendere ai Bolleri (436 m), vecchi masi segnati da un crocefisso in pietra, e costeggiare così l’azienda agricola di Maso Martis (tel. 0461 821057; 1 ora). A Martignano (393 m) le indicazioni guidano a Maderno (489 m), frazione di Cognola – la cui origine starebbe nel «Malandro», ladro di bestiame – e a Maso Bergamini (tel. 0461 983079; 510 m), azienda agricola un tempo dimora dal principe vescovo Emanuele Madruzzo che vi fece costruire la cappella di San Michele Arcangelo (oggi dell’Immacolata, 1872). Si continua tra campi vitati – «fra i buoni siti di far Vini, che si stimano più che in Està, maturando, come fanno a perfettione …» – si scriveva nel Seicento, fino alla chiesa dei Santi Vito, Modesto e Crescenzia di Cognola (358 m), citata per la prima volta nel 1295, poi più volte rimaneggiata (ore 1.20).

Variante

Da Vigo Meano deviazione per i resti della chiesetta romanica di San Martino, eretta sul dosso (550 m) dove sorgeva il castello di Meano (ore 0.35; sentiero n. 1).

Inizio dell'itinerario

piazza di Vigo Meano (parcheggio)

Arrivo dell'itinerario

piazza di Vigo Meano (parcheggio)

Parcheggio

piazza di Vigo Meano (parcheggio)

Trasporto pubblico

da Trento / Piazza Dante autobus n. 3

Arrivo

da Trento sulla S.S. 12 fino a Gardolo; bivio S.P. 76 per Meano e Vigo Meano (11,5 km)

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

Le più belle gite: Trento e dintorni con Calisio, Marzola, Vigolana e Bondone

Alloggi consigliati nelle vicinanze del tour

Mangiare & Bere vicino al tour

Tab per le foto e le valutazioni

Dove dormire

Mangiare & Bere