I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

15 Passo del Frate 2246 m

Giudicarie
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour 15 Passo del Frate 2246 m

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    5:00 h
  • Distanza
    9.1km
  • Dislivello
    510 m
  • Dislivello
    500 m
  • Altitudine Max
    1922 m
L'escursione è dominata dal dente di roccia del Frate, per l’assomiglianza a un monaco predicatore e stato dato il suo nome al passo. Il sentiero sale davanti ad una romantica cascata. Attraverso un bosco di larici simile a un parco si giunge ai prati aperti della Malga Maggiasone (non gestita). Attraverso prati fioriti, passaggi stretti e rocciosi ma non problematici, si raggiungono dei ampi prati panoramici. Nelle vicinanze si trovano grandi caverne e rovine della prima guerra mondiale. La strada in prossimità del crinale verso il panoramico Monte Corona (2509 m) è molto più impegnativo, soprattutto in condizioni di bagnato e umido con resti di neve nei ripidi calanchi. Le deformazioni che il percorso ha, attraversano terreni impraticabili e molto ripidi e sono già in decadimento. Sono importanti il passo sicuro e non soffrire di vertigini. Dopo la discesa verso Malga Maggiasone si attraversa un bellissimo bosco di larici e blocchi di terreno fino al Malga d'Arnò (non gestita).

Itinerario

Dal parcheggio svoltare a sinistra sulla strada sterrata 262. Dopo circa ¼ d'ora il sentiero si fa più piccolo e si sale nel bosco. Dopo un altro ¼ d'ora si raggiunge la cascata. Dopo circa ½ ora si raggiunge la Malga Maggiasone in una ulteriore salita. Superato l'alpeggio attraverso i prati in direzione del passo del Frate. Poco prima di raggiungere le rocce sul sentiero 262 sulla destra si attraversano due canali. Dopo una breve salita, il sentiero a sinistra ben segnalato conduce in una stretta fenditura di cospicua roccia nera. In questa leggermente umida e con l'aiuto delle mani facilmente attraversabile verso l'alto. Dopo una breve salita si allarga prima che la salita diventi più ripida e un po' fatiscente. Qui, con un uomo di pietra poco appariscente, attraversare a destra su una lastra di roccia nel canale più grande. In questa salire. Ai piedi del frate attraverso il canale destro. Dall'alpeggio in circa 1 ora e mezza fino al passo. La discesa avviene allo stesso modo fino al bivio di fronte alla Malga Maggiasone, fino a qui circa 1 ¼ d’ora. Girare a sinistra (cartello) per il ponte e attraversare l'ampio alpeggio 262b in direzione nord verso bosco. Per il Torrente Roldone e percorrendo su una strada poderale a destra per la Malga d'Arnò, da Malga Maggiasone in poco meno di ¾ d'ora, da qui lungo la strada in circa ½ ora fino al parcheggio.

Variante

Dal passo si seguono i segnavia e gli scalpellini attraverso le fatiscenti trincee verso sud, in direzione della prima deviazione. Con alcuni tornanti si sale fino a quando il sentiero si trasforma in ripidi pendii nord-orientali. Su due ripidi canali (spiacevoli nella neve), poi su delle cinghie attraversare a sinistra. Attraverso rocce fragili ed erba in curva fino alla cima. andata e ritorno circa 1 ¾ h.

Inizio dell'itinerario

Parcheggio sotto la Malga d'Arnò

Arrivo dell'itinerario

Parcheggio sotto la Malga d'Arnò

Parcheggio

Parcheggio sotto la Malga d'Arnò

Trasporto pubblico

Arrivo

Da Breguzzo a sud di Tione lungo una stradina di montagna si entra in Val di Breguzzo (segnaletica) e poi in Val d'Arnò fino al parcheggio di una strada forestale che si dirama (segnaletica per sentieri escursionistici).

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

sentres Südtirol

Alloggi consigliati nelle vicinanze del tour

Tab per le foto e le valutazioni

Dove dormire

Alla Homepage