I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

15 Da Bosco sul Doss Le Grave

Alta Valsugana
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour 15 Da Bosco sul Doss Le Grave

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    3:00 h
  • Distanza
    6.0km
  • Dislivello
    200 m
  • Dislivello
    210 m
  • Altitudine Max
    959 m
Il termine dialettale trentino grave sta per «ghiaione», cioè accumulo di sassi. In effetti il biotopo provinciale noto come «Le Grave» comprende due zone distinte di circa 30 ettari: Le Lore, un ambiente umido con cariceti, orchidee di palude e ninfee che ricoprono un piccolo stagno ormai torbiera, e Le Grave, una zona arida comprendente il sovrastante dosso ricoperto da ghiaia di porfido, risultato dello scarto dell’attività estrattiva della galena argentifera 75 che, nel Medioevo, ha interessato il territorio del Monte Calisio. Attorno alla metà del Novecento dagli stessi cunicoli si estraeva la barite, un solfato di bario impiegato in più campi (medico, chimico…). Oggi questo altipiano, valorizzato dall’Ecomuseo dell’Argentario, ha un aspetto semidesertico assai suggestivo. È macchiato da piante tipiche dei luoghi aridi come la globularia, il ginepro, il pino silvestre e il pero corvino che, per la povertà del suolo, crescono lentamente e in forme stentate. Anche la fauna si differenzia nei due ecosistemi, rivelando comunque una maggiore varietà per la vicinanza tra porzioni umide e altre aride.

Itinerario

Presso la chiesa di Sant’Apollonia di Bosco (753 m), frazione di Civezzano, si seguono le indicazione dell’Ecomuseo dell’Argentario (n. 19) per il biotopo Le Grave. Si superano le poche case in posizione soleggiata e circondate da giardini e si arriva al «Percorso di visita» del biotopo (861 m; ore 0.40). Il sentiero consente di conoscere questo particolare ambiente grazie a 14 punti di osservazione con tabelle tematiche (in alternativa si può proseguire sul sentiero diretto al Lago di Santa Colomba, percorribile con mountain bike). Giunti in cima al Doss Le Grave (991 m), godendo del panorama sulla palude intorbata sottostante e del paesaggio selvaggio attorno, si scende per portarsi al lago (ore 1.10) adagiato in una depressione del suolo attraversata dalla faglia che l’ha generato (lungo 310 m, largo 100, profondo max 9 m, superficie 29.500 m2); lo circonda un bosco rigoglioso nel quale si snodano comode passeggiate (parco giochi). Si scende lungo la S.P e alla prima curva s’imbocca la strada forestale a destra nel bosco che riporta a Bosco passando per Maso Canova (1 ora).

Variante

Il «Sentiero delle Canope» (n. 18) con inizio in loc. Le Acque lungo la S.P. poco a sud del lago (tabelle esplicative, circolare, ore 2).

Inizio dell'itinerario

chiesa di Bosco (parcheggio)

Arrivo dell'itinerario

chiesa di Bosco (parcheggio)

Parcheggio

chiesa di Bosco (parcheggio)

Trasporto pubblico

da Trento / Stazione autobus extraurbano n. 116

Arrivo

da Trento S.S. 47 fino a bivio per Civezzano e da qui S.P. 225 fino a Bosco (10,5 km)

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

Le più belle gite: Trento e dintorni con Calisio, Marzola, Vigolana e Bondone

Tab per le foto e le valutazioni