I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

13 Über den Nara-Kamm

Alto Garda
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour 13 Über den Nara-Kamm

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    5:30 h
  • Distanza
    9.0km
  • Dislivello
    780 m
  • Dislivello
    780 m
  • Altitudine Max
    1328 m
Sulla mappa la cresta della montagna allungata, che si estende da Nodice (855 m) a Passo Guil (1209 m), sembra poco spettacolare. Nessuna notevola cima lo può sopportare, i suoi versanti sono prevalentemente verdi. Ma in questo caso, la prima impressione è ingannevole, il crinale, lungo circa due chilometri e mezzo, è solo una meravigliosa panoramica. Il nome »Promenade« deve essere relativizzato; alcuni passaggi rocciosi richiedono una base sicura. Vicino al lago e al Monte Baldo, che si affaccia a est, si ha durante le due ore di trekking si ha in vista le montagne della valle di Ledro da Rocchetta, che sorge direttamente sopra la bocca, fino al Monte Cadria (2254 m), il punto più alto delle montagne del Garda. A nord-est si erge il Monte Stivo (2059 m), facilmente riconoscibile dalla Pendenza a vetta nuda. In primavera e all'inizio dell'estate non si guarda solo il panorama a distanza ma si guarda anche a sinistra e a destra del sentiero, spesso stretto, e con un po’ di fortuna, si scoprirà l'uno o l'altro rarità botanica. Sulle rocce le lucertole prendono il sole, e quando si sente frusciare nel fogliame, forse un serpente si fa vedere. A differenza delle vibrazioni, il rumore non disturba i rettili, dato che sentono male.

Itinerario

Il tour inizia comodamente sulla stradina che, superando la chiesa di Pregàsina, conduce a sud nella conca valliva del Palaèr. Presto si può godere la prima vista profonda sul lago di Garda, poi si prosegue in salita piacevolmente in ombreggiata su alcuni tornanti. Nella piccola depressione alla spalla di Punta dei Larici (907 m) la strada conduce una seconda volta al limite del terreno. Chi sale fino alla vetta sarà premiato con una vista mozzafiato dell’acqua. Al Palaèr Malga (946 m) si lascia la strada a sinistra e si sale ripidamente lungo il sentiero segnalato nel bosco fino ad un crinale che prende il nome da un punto roccioso prominente: il Passo Rocchetta (1159 m). La deviazione per Cima Mughera (1161 m) rimane a sinistra; sul boscoso versante sud del Monte Guil si sale un po’, poi il sentiero conduce finalmente pianeggiante alla radura sopra il Passo Guil (1209 m). Il Monte Carone (1621 m) si mostra in modo massiccio sopra la valle. A destra, il percorso della cresta si dirama con un angolo acuto (cartello). Il primo punto più alto si trova nelle vicinanze del Monte Guil (1321 m), poi, dopo una breve discesa intermedia, si segue il crinale parzialmente boscoso. La breve salita alla Cima della Nara (1376 m) inizia dal Passo Chiz (1276 m). La vetta rocciosa può essere superata o aggirata. Sopra la vetta è più bello – nonostante l’accenno “per esperti” – non è molto difficile. Con una splendida vista sui due laghi di Ledro e Garda, si attraversa la Cima al Bal (1260 m). Ovunque, lungo il crinale si trovano le tracce della prima guerra mondiale: caverne, trincee, gallerie. Dietro la Cima al Bal inizia la discesa. Con il terreno parzialmente roccioso la discesa è sempre più ripida; un punto è assicurato da una fune metallica. A Bocca di Lè (806 m), dove si immette il sentiero che parte da Biacesa, proseguire a destra (dritto su Nodice). Il sentiero, opportunamente segnalato, attraversa in diagonale il pendio boscoso, si trasforma in strada incavata e infine in una corsia di cemento. Il sentiero sbocca sud di Pregàsina in una strada in salita. Proseguire sulla strada fino al villaggio.

Inizio dell'itinerario

Pregàsina (532 m)

Arrivo dell'itinerario

Pregàsina (532 m)

Parcheggio

Parcheggio in fronte al villaggio

Trasporto pubblico

Arrivo

Dall'autostrada del Brennero (uscita "Rovereto Sud - Lago di Garda Nord") si prende via Torbole fino a Riva, poi proseguire per la bassa Val di Ledro. All'uscita della grande galleria svoltare a sinistra e attraversare un'altra galleria fino a Pregàsina (532 m).

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

sentres Südtirol

Alloggi consigliati nelle vicinanze del tour

Tab per le foto e le valutazioni

Shopping

Alla Homepage