I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

12 Rifugio Carè Alto 2459 m

Giudicarie
difficile
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour 12 Rifugio Carè Alto 2459 m

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    8:00 h
  • Distanza
    8.8km
  • Dislivello
    1450 m
  • Dislivello
    1450 m
  • Altitudine Max
    2767 m
Il Monte Carè Alto domina con la sua parete est il tour. Nelle immediate vicinanze della baita si trova una cappella che fu costruita dai prigionieri di guerra e resti del fronte austriaco che e stato conservato dopo la prima guerra mondiale. La deviazione per la Bocchetta del Cannone porta a ai resti dell’artiglieria austriaca. La versatile e confortevole salita al rifugio attraverso boschi e prati colorati fino a pendici del Bus del Gat, un crinale squarciato e roccioso .In alto, come un nido d'aquila, la baita è di nuovo visibile: Abbarbicata alle cime rocciose, si erge sulla valle con un panorama mozzafiato. Di fronte, le cime meridionali delle Dolomiti di Brenta catturano l'attenzione. L'ulteriore percorso attraverso il sentiero segnato dalla guerra per Bocchetta del Cannone (2850 m) è per lo più ancora in buone condizioni. Solo in alcuni luoghi il sentiero è rovinato. Gli ultimi 10 metri nel col della montagna è una semplice scalata senza difficoltà. La tacca stessa offre una vista impressionante sulla cresta Monte Carè Alto - C rozzon di Lares. L’artiglieria Skoda che fu restaurata e nella sua posizione originale.Le marcature portano ancora più in là sul dorsale est del Monte Carè Alto (3463 m), non si tratta più di un'escursione, ma di un tour in alta quota nel ghiaccio combinato ad un terreno roccioso con delle sezioni di arrampicata (III). Il lunghissimo tour alla Bocchetta del Cannone può essere combinato con un comodo tour di due giorni con il passare della notte alla baita.

Itinerario

Prendere la strada 213 fino alla prima curva a destra. Proseguire dritto sulla carreggiata. Poi si prosegue di nuovo sulla strada per la stazione della funivia. Imboccare il sentiero 213, ben segnalato, poco prima e proseguire dritto a valle. Con molti tornanti si raggiunge una espansione della valle. All'incrocio successivo girare a sinistra per il Ponte Zucal, circa 1 ¼ d’ora attraverso il ponte e proseguire in salita fino a un canale, poi in salita svoltare a sinistra. Si sale a pendici del Bus del Gat e in molti tornanti direttamente alla baita. Fino alla baita circa 2 ore e mezza da Ponte Zucal. La discesa avviene allo stesso modo fino al parcheggio in circa 2 ore e mezza.

Variante

Salire sul sentiero segnato. Prima di tutto, conduce alla cresta. Appena sotto a sinistra in salita in curva. Dopo circa 1 ora siete direttamente sotto il col. Il sentiero si dirama. A destra attraverso un canale contrassegnato con vernice con una facile scalata nel col della montagna. Allo stesso modo si ritorna alla baita in circa 1 ora.

Inizio dell'itinerario

Parcheggio Pian della Sega (1260 m)

Arrivo dell'itinerario

Parcheggio Pian della Sega (1260 m)

Specificazione

In caso fosse pianificato di passare la notte nella baita con l’accordo con l’oste i bagagli possono essere trasportati nella baita. Al parcheggio di Pian della Sega non c'è la campo per il cellulare.

Parcheggio

Parcheggio Pian della Sega (1260 m)

Trasporto pubblico

Arrivo

Da Pelugo o Borzago in Val Rendena (entrambi segnalati) su una stradina che attraversa la Val di Borzago fino al parcheggio Pian della Sega (1260 m) in fondo alla valle.

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

sentres Südtirol

Tab per le foto e le valutazioni

Alla Homepage