I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

12 Da Maso Cantanghel al Monte Calisio

Alta Valsugana
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour 12 Da Maso Cantanghel al Monte Calisio

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    3:40 h
  • Distanza
    11.1km
  • Dislivello
    610 m
  • Dislivello
    600 m
  • Altitudine Max
    1088 m
Per le valenze ambientali e culturali, il Monte Calsio vanta oggi una sua identità di eco-parco; non fu così sul finire dell’Ottocento, quando rivestì un ruolo chiave nello sbarramento austro-ungarico contro l’avanzata italiana dal Lombardo-Veneto su Trento (forti di Romagnano, Mattarello, Civezzano, Cimirlo, Rocco, Bus de Vela, Candriai, Cornetto). Questa passeggiata accompagna nella conoscenza e nella scoperta di tale ambiente, svelando le sue diverse peculiarità: dai forti di Civezzano, realizzati tra il 1868 e il 1876 a diversa altitudine e facenti parte della Fortezza di Trento, alle cave di pietra con le quali si costruì gran parte della città di Trento, alle vestigia dell’attività mineraria.

Itinerario

L’azienda vitivinicola Maso Cantanghel (460 m), sulla «Strada dei Forti di Civezzano» ha adibito, nel forte della «tagliata stradale superiore» – casamatta ex polveriera durante la Grande Guerra – la cantina del maso (visite e degustazioni su appuntamento, tel. 0461 858742). Pensando che in questa zona i predaroi delle Cave di Pila ricavavano la pessatèlla, una pietra ricca di fossili di conchiglie, si segue l’indicazione n. 5 dell’Ecomuseo Argentario che guida infatti alle Cave e da qui ai resti di Castel Vedro (590 m), riattato durante la Prima guerra mondiale con postazioni per fucili e mitragliatrici (ore 0.30). Si continua nel bosco sul sentiero Sat n. 403 per arrivare al vasto campo trincerato sopra Civezzano (loc. Trincee, 638 m), quindi ai ruderi del forte austriaco Casara (892 m), ammodernato nel 1914 con due batterie in caverna oggi murate (1 ora). Da qui fino alla cima del Monte Calisio (1096 m), dove si aprono gli accessi della batteria in caverna del Forte Calisio, il sentiero sale col numero 403, poi 401 (ore 0.40). Dalla croce (e altare) del Calisio si scende lungo la strada militare in un bosco di faggi direzione Carbonaia (810 m; n. 403A) – evidente riferimento all’attività mineraria (canope) – percorrendo la costa prativa di Campèl (Rifugio Campèl). S’incontrano trincee, diversi stoi (ripari in grotta) fino a incrociare il sentiero dell’andata 403 quindi il 403B che, aggirando il Doss Castion (701 m), riporta al Forte Tagliata di Civezzano (ore 1.30).

Variante

Si può partire da Castel Telvana, Municipio di Civezzano (da Trento / Stazione autobus extraurbano nn. 103, 116): sentiero n. 1 per Cave di Pila (ore 0.30).

Inizio dell'itinerario

piccolo parcheggio di fronte a Maso Cantanghel

Arrivo dell'itinerario

piccolo parcheggio di fronte a Maso Cantanghel

Parcheggio

piccolo parcheggio di fronte a Maso Cantanghel

Trasporto pubblico

Arrivo

da Trento sulla S.S. 47 fino al bivio per Cognola e da qui la S.P. 17 fino al Forte Tagliata di Civezzano (7,5 km)

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

Le più belle gite: Trento e dintorni con Calisio, Marzola, Vigolana e Bondone

Mangiare & Bere vicino al tour

Tab per le foto e le valutazioni

Mangiare & Bere

Alla Homepage