I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni

Escursionismo

Arrampicata

Bici

Inverno

Passeggiare

Corsa

Natura

Cultura

Alloggi

Mangiare & Bere

Shopping

Wellness & SPA

Guida escursionistica

Utilità

Pagina precedente
ritorna

Traversata dal Passo Mendola al Monte Macaion

Val di Non Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour Traversata dal Passo Mendola al Monte Macaion

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    6:30 h
  • Distanza
    21.0km
  • Dislivello
    700 m
  • Dislivello
    1090 m
  • Altitudine Max
    1854 m
L’itinerario che vi proponiamo si snoda nell’andata sulla linea di cresta della catena settentrionale dei Monti Anauni che chiudono la Valle di Non a est da nord a sud.

Itinerario


Il punto di partenza è il conosciuto Passo Mendola, già metà turistica e ricreativa al tempo del dominio austro ungarico degli Asburgo. L’itinerario è fattibile in inverno con racchette da neve o sci d’alpinismo anche se molti dei posti che si transiteranno, data la locale esposizione a sud, potrebbero essere sgombri da neve. Il dislivello è di circa 500 metri ma l’itinerario, in vario saliscendi, potrebbe sembrare altrimenti. La difficoltà del percorso non necessita conoscenze né prestazioni fisiche particolari ma la lunghezza del percorso e la possibilità di tratti gelati potrebbero rendere l’escursione difficoltosa. Poco sopra il passo, salendo per il segnavia 500, troveremo un bivio a destra che vale la pena di seguire (poi ritorneremmo sulle nostre tracce continuando per lo stesso sentiero 500 per monte Penegal) per visitare la cosiddetta “veduta di Ferdinando”, luogo dove c’è una capanna con vista molto panoramica e dove già l’arciduca d’Austria Ferdinando godeva della vista meravigliosa verso le Dolomiti e la Val d’Adige.Torniamo sui nostri passi e saliamo fino al Penegal attraversando boschi di faggio e pino, lariceti più in alto … arrivati sulla cresta avremmo spesso viste mozzafiato, osserveremo probabilmente camosci in fuga, dal cielo seguirà il nostro cammino il corvo imperiale. In cresta troviamo dei bellissimi esemplari di pino silvestre pluricentenari e dalle forme particolarissime; supereremmo delle costruzioni in direzione ora del Monte Macaion. Seguendo il sentiero 500 arriveremo fino la cima di questo.  Nell’eventualità si trovasse l’itinerario faticoso  per la neve abbondante o per altro motivo,  prima del Macaion avremmo la possibilità di svoltare sulla sinistra rispetto al nostro senso di marcia verso il passo Mendola (in poco più di un’ora), verso il Centro sci di fondo Paradiso (sulla statale, in un’ora circa) e poi verso la malga di Malosco o la località Regole di Malosco (luogo che si raggiunge in auto da Ronzone. Dal bivio del sentiero 500 a piedi in quasi due ore). Dalla cima del Macaion la via di rientro prevede la discesa al paese di Fondo (2,5 km. da Ronzone): due ancora le possibilità, noi suggeriamo però di seguire il segnavia 513, una strada forestale più “pulita” da tratti ghiacciati estesi rispetto all’altro sentiero. Bellissimi i boschi che si attraverseranno, se sapremmo stare un po’ in silenzio sicuramente saremmo accompagnati dalle voci del bosco: cince, crocieri, picchi, qualche capriolo che “abbaia” in fuga, lo scrosciare della neve sotto i nostri piedi, la frizzante brezza invernale … quando la strada avrà raggiunto il fondo valle  sentiremmo il ruscello scorrere ed a tratti sbuffare sotto il ghiaccio. Gli alberi poi, saranno ricoperti in ogni rametto da un bel po’ di brina. L’ingresso a Fondo, dopo questa bella camminata, ci sembrerà un trionfale arrivo dopo un lungo viaggio! Totali circa 6-7 ore di marcia.

Inizio dell'itinerario

Da Fondo con mezzo privato o pubblico fino al Passo Mendola, dove inizia l'itinerario verso il monte Macaion.

Arrivo dell'itinerario

Fondo

Parcheggio

Parcheggio a Fondo e al Passo Mendola

Trasporto pubblico

Da Fondo con l'autobus linea 630 fino al Passo Mendola

Arrivo

Dalla Valle d'Adige ( Uscita dell'autostrada S. Michele all'Adige) seguire la strada statale della Val di Non fino a Dermulo, svoltare a destra seguendo l'indicazione "Passo Palade" per arrivare a Fondo.

Valutazione dell'itinerario

Condizione
Tecnica
Avventura
Paesaggio

Alloggi consigliati

Tab per le foto e le valutazioni

Dove dormire

Mangiare & Bere

Natura

Cultura

Alla Homepage