I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

Via Vigilius - percorso completo

Lana
difficile
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour Via Vigilius - percorso completo

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    58:00 h
  • Distanza
    116km
  • Dislivello
    5220 m
  • Dislivello
    6510 m
  • Altitudine Max
    1734 m
La Via Vigilius è un sentiero escursionistico a lunga percorrenza che parte dalla stazione a monte della funivia di Monte San Vigilio fino al paese di Vela, fuori dalla città di Trento.

Itinerario

Il sentiero può essere percorso in otto tappe giornaliere, in alcuni tratti fino a 1300 metri di altitudine. La tappa più lunga della giornata è di 20 chilometri. Le singole tappe della Via Vigilius possono essere percorse anche come escursioni giornaliere. Ci sono buoni collegamenti con i mezzi pubblici, come treno e autobus, rendono il viaggio verso i rispettivi punti di partenza e ritorno dalla destinazione della tappa relativamente facile. Un'esperienza straordinaria, tuttavia, è l'intera salita del sentiero in sette o otto giorni. La distanza totale è di 109,2 chilometri, con 6970 metri di altitudine in salita e 7090 metri di discesa. Il percorso parte dall'Alto Adige e attraversa il confine provinciale in Trentino il terzo giorno. Gran parte della Via Vigilius attraversa il paesaggio di bassa montagna relativamente sconosciuto, unico e soprattutto molto tranquillo della Val di Non. Lungo le tappe giornaliere c'è sempre la possibilità di riposo e ristoro; la maggior parte delle notti sono trascorse in piccoli alberghi o pensioni, una o due volte in capanne. La Via Vigilius è, ad eccezione di alcuni brevi tratti dove è richiesto un passo sicuro, un facile percorso di lunga percorrenza che richiede un passo costante e buone condizioni fisiche.
La Via Vigilius segue le orme del vescovo Vigilius di Trento, nato intorno al 355 e probabilmente morto intorno al 405 in Trentino nella Val Rendena. Vigilius lavorava come missionario soprattutto nell'alta Val d'Adige e percorreva i dintorni da Trento al lago di Garda meridionale. Molte nuove parrocchie sono state create dal suo aiuto, e molti edifici sacri sono stati eretti su sua iniziativa. Numerose chiese e cappelle di montagna, così come la chiesetta sul Monte San Vigilio, portano ancora oggi il suo nome. Quando distrusse una statua di Saturno in Val Rendena, fu picchiato a morte con bastoni e scarpe di legno da abitanti arrabbiati. Vigilio fu sepolto nella cattedrale da lui costruita a Trento, dove è ancora presente un reliquiario artistico.
San Vigilio è uno dei patroni dell'Alto Adige e del Trentino, nonché patrono delle miniere. Il suo nome deriva dal latino e significa "vigilante". Lungo la Via Vigilius troverete sempre le tracce del vescovo. Si passa davanti alla chiesetta del Monte San Vigilio, ci si ferma al santuario della Madonna nella foresta, si passa davanti al monastero di San Romedio e si scende alla fine del tour lungo la Via Vili, che segue approssimativamente il percorso che il vescovo Vigilius di Trento portò in Val Rendena, dove fu lapidato a morte.

I singoli tratti della Via Vigilius: 
1. tappa Via Vigilius – Dalla stazione a monte della funivia di Monte San Vigilio fino alla locanda Jocher 1:15 ore. 
2. tappa Via Vigilius – Dalla locanda Jocher a Pavicolo e da S. Pancrazio attraverso il Passo delle Palade fino a Senale 7:30 ore. 
3. tappa Via Vigilius – Da Senale attraverso San Felice e passando per il lago  di Santa Maria fino Fondo 6:30 ore. 
4. tappa Via Vigilius – Da Fondo oltre il piccolo monastero di San Romedio a Sfruz 6:30 ore. 
5. tappa Via Vigilius – Da Sfruz attraverso i comuni di Tres e Vervò fino a Vigo di Ton 8:30 ore. 
6. tappa Via Vigilius – Da Vigo di Ton via Malga Bodrina al Monte di Mezzocorona 7:00 ore. 
7. tappa Via Vigilius – Da Monte di Mezzocorona a Mezzolombardo; da qui a Vallene (Monte Terlago) 9:00 ore. 
8. tappa Via Vigilius – Da Vallene via Vela a Trento, 4:30 ore.

 

Inizio dell'itinerario

Stazione a monte della funivia del Monte S. Vigilio

Arrivo dell'itinerario

Vela

Specificazione

Vicino alla città termale di Merano, in Alto Adige si trova il Monte San Vigilio. C'è anche una piccola chiesa, la chiesa di San Vigilio. Il Monte S. Vigilio era ed è tuttora un'area ricreativa locale. È possibile fare ottime escursioni a piedi e in mountain bike. Sul passo ci sono due impianti di risalita retrò senza impianto di innevamento. Se l'inverno è clemente, si può sciare anche sul Monte San Vigilio. C'è una strada forestale che porta da Merano al passo, ma è chiusa al traffico. Dal paese di Lana, vicino a Merano, si può prendere la funivia fino al Monte San Vigilio. Dodici anni fa, il passo ha avuto grande fortuna. Il vecchio e nel frattempo chiuso albergo di montagna direttamente accanto alla stazione a monte della funivia è stato acquistato dall'imprenditore meranese Ulrich Ladurner. Il famoso architetto Matteo Thun, che ha progettato anche le terme di Merano, ha progettato un nuovo hotel di montagna per Ladurner. Il Vigilius Mountain Resort. L'imprenditore ha anche assunto la maggior parte dei file della funivia, che funziona 24 ore al giorno per gli ospiti della casa e "fatto" il Monte S.Vigilio senza auto. Due anni fa ha contattato la guida alpina di Merano, il fotografo e autore Christjan Ladurner. Voleva sapere se fosse possibile creare un sentiero escursionistico a lunga distanza che dal Monte S. Vigilio, sulle orme del vescovo Vigilius, portasse a Trento. Ladurner partì insieme all'amico Mauro Tumler, specialista GPS, e dopo diversi mesi di lavoro, i due alpinisti avevano collegato la via esistente in modo tale da arrivare in otto tappe dal Vigilius Mountain Resort alla cittadina di Vela, a pochi chilometri da Trento. Per Ladurner era stato importante attraversare il Trentino e superare luoghi come il monastero di San Romedio. La Val di Non è una zona quasi incontaminata dal turismo tedesco e anche per gli altoatesini è un paesaggio in parte sconosciuto.La Val di Non non se lo merita, perché è una zona esotica che offre quasi tutto, dai meleti e prati di montagna ad un paesaggio molto simile alla Toscana. I piccoli e graziosi villaggi sono nidificati e tutti splendidamente ristrutturati. Il paesaggio è fantastico e tranquillo. È stato creato un sentiero escursionistico a lunga distanza, che deve cercare i suoi pari! Ma mancava ancora un nome. Il Monte S. Vigilio parla tre lingue: tedesco, italiano e inglese. La squadra era alla ricerca di un nome adatto a tutti; è nata Via Vigilius! Ladurner e Tumler volevano assolutamente segnare la Via Vigilius e contrassegnarla con un logo uniforme, il personale vescovile. Bastano pochi incontri con la SAT Trentino e la Wegewart Tarcisio Deflorian per far girare la palla. Una buona parte del percorso trentino è già segnalata, in Alto Adige l'AVS sta segnalando la via dal Monte S. Vigilio al Lago di Santa Maria.

Parcheggio

Lana, stazione a valle della funivia del Monte S. Vigilio

Trasporto pubblico

Collegamento autobus dalla stazione di Merano fino a Lano fino alla fermata di Lana di sopra.

Collegamento autobus da Postal a Lana di sopra.
Alla fermata di Lana di sopra (rotonda) si traversa la strada e si dirige in direzione Val d'Ultimo (segnaletica). La stazione a valle della funivia del Monte S. Vigilio è ben visibile dalla strada.

Arrivo

Da Bolzano attraverso la Mebo fino all'uscita di Merano-Sud in direzione fino a Lana. Seguire la segnaletica di Val d'Ultimo, finche non si ragguinge alla destra un parcheggio della stazione a valle della funivia del Monte S. Vigilio.

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

sentres Südtirol

Alloggi consigliati nelle vicinanze del tour

Mangiare & Bere vicino al tour

Tab per le foto e le valutazioni

Dove dormire

Mangiare & Bere

Shopping

Natura

Cultura