I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni

Curon - Resia in Venosta

Campanilismo

E' noto da video promozionali, copertine di dischi di gruppi rock e di musica folk e parte integrante di ogni film documentario sulla Val Venosta. Il vecchio campanile di Curon Venosta. Romanico, risalente al quattordicesimo secolo e grazie alla tutela delle belle arti oggi s’innalza bellissimo nel mezzo del Lago di Resia.

Dal Lago di Resia e dal Lago di Mezzo fu eretta la diga del lago artificiale di 677 ettari, l'odierno Lago di Resia. Il 20/03/1947, il progetto di inondazione della società elettrica italiana Montecatini (oggi Edison) venne deciso e attuato senza il consenso della popolazione di Curon e senza un adeguato indennizzo. Il villaggio di Curon fu fatto saltare e poi inondato. La popolazione sarebbe dovuta reinsediarsi sulla vicina collina di Sant’Anna. Neanche le proteste e l'intervento del Papa poterono fermare il progetto.

Oggi il villaggio di Curon Venosta è un villaggio tranquillo al confine tra Italia, Austria e la Svizzera.

Un’esperienza particolare dal punto di vista paesaggistico e culturale è un giro in barca con la MS Hubertus Interregio. Il capitano in persona racconta delle storie commoventi sulle origini e le vicissitudini del lago.

Nella stagione estiva 200 km di sentieri segnalati a Belpiano offrono ampie opportunità di sperimentare questa regione di montagna a piedi. Chi vuole avere un po’ più di adrenalina, può godersi il panorama mozzafiato dal parapendio o divertirsi con il rapidissimo kite surf sul Lago di Resia. In inverno, nel vicino paradiso sciistico del Passo Resia, costituito dalle tre aree sciistiche Belpiano, Malga San Valentino e Nauders in Tirolo, il divertimento è assicurato su 111 km di piste perfettamente preparate.

Alla Homepage