I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni

Cortina s.s.d.v.

Cortina- l’isola nel mare di mele

Cortina è come un’isola in mezzo ai meleti della Bassa Atesina. Quando in primavera gli alberi sono in fiore, il mare si agita nel vento.

La prima menzione documentata di Cortina con il nome di Cortinegum risale al 1276. La parola trae la sua origine dal latino curtis, in italiano: masseria, fattoria. Reperti archeologici documentano che già nell’Era della Pietra e dei Romani venivano praticate attività di caccia e di pesca.

Come unico comune, Cortina si è sviluppata sulla riva destra dell’Adige, a fondovalle, nel centro della  Bassa Atesina. La posizione esposta e la vicinanza con il fiume portarono a numerose inondazioni del paese, fino alla regolazione delle acque del fiume Adige. Per questa ragione il paese era conosciuto con il nomignolo di  „Piccola Venezia“. Il terreno fertile attorno all’Adige offre il suolo ideale per canneti, piante erbacee e fiori. Nelcomune di Cortina si trovano ben sette aree come protette come biotopi. Nel 2003 il comune ha ricevuto il premio al paesaggio acculturato dell’Alto Adige. 

Cortina – un’oasi di pace
Un po’ discostato dalla Strada del Vino, Cortina da le spalle al rumore del traffico e allo stress e si dedica alla sua caratteristica principale: la calma. Qui, dietro la cortina dei meli, solo il suono delle campane della chiesa gotica e il gorgoglio della fontana interrompono la quiete, i grandi castagni gettano le loro ombre sul selciato color ardesia. 

Per campi
Numerosi sentieri campestri si sviluppano tra le piantagioni di frutta e invitano a lunghe passeggiate. Le vie tortuose si offrono bene  anche per le escursioni di esplorazione in bicicletta.

Alla Homepage