I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni

Escursionismo

Arrampicata

Bici

Inverno

Passeggiare

Natura

Cultura

Alloggi

Mangiare & Bere

Shopping

Tempo libero

Vino & Specialità

Guida escursionistica

Utilità

Pagina precedente
ritorna

Cima San Giacomo - Jakobsspitze

Sarentino Aggiungi alla lista dei preferiti
ritorna

Cima San Giacomo - Jakobsspitze

Sarentino

Per ulteriori informazioni sulla privacy su sentres cliccare qui

Grazie per la richiesta

Ci sono ulteriori alloggi nelle vicinanze che potrebbero interessarti. Desideri inviare comodamente con un clic una richiesta non impegnativa agli alloggi elencati in seguito?

No grazie
  • Cime

    Punto di Montecroce

    Racines
  • Mistici  gli omini di pietra sulle Alpi Sarentine.
    Monumento Naturale

    Omini di pietra

    Sarentino
  • Il Pan di Zucchero. 
    Cime

    Cima del Prete e Pan di Zucchero - Zuckerhütl

    Racines
  • Le cime delle Odle al tramonto. Il bagliore rossastro è famosa nel mondo, almeno in Alto Adige.
    Cime

    Il Gruppo delle Odle

    Funes
  • Camminata in Val Fleres con il Tribulan in vista.
    Cime

    Tribulaun

    Brennero
  • La cresta sulla Cima Libera.
    Cime

    Cima Libera - Wilder Freiger

    Racines
No grazie

Informationen zu Cima San Giacomo - Jakobsspitze


Quando il sentiero che conduce a Cima San Giacomo (2741 m) attraverso la Val di Vallaga, venne percorso per la prima volta, non si sa con precisione, ma è probabile che la cima fosse praticata  dagli uomini già molto presto: forse da pastori, forse da cacciatori di camosci. Nel 1880 venne scalata per la prima volta da J. Pock. Ai suoi piedi, alle foci del Lago di Vallaga, è posizionato il Rifugio di Forcella Vallaga (risalente al 1914).

La Cima San Giacomo nei Monti Sarentini

Natura

Escursionismo

Bici