I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

Chiesa S. Lorenzo

San Lorenzo di Sebato
Aggiungi alla lista dei preferiti

Chiesa S. Lorenzo

San Lorenzo di Sebato

Per ulteriori informazioni sulla privacy su sentres cliccare qui

Grazie per la richiesta

Ci sono ulteriori alloggi nelle vicinanze che potrebbero interessarti. Desideri inviare comodamente con un clic una richiesta non impegnativa agli alloggi elencati in seguito?

No grazie

Informationen zu Chiesa S. Lorenzo

La chiesa fu menzionata per la prima volta nel XI secolo, ma si presume che la prima costruzione risalì al IV/V secolo. La chiesa nella sua forma attuale è il risultato di parecchi ampliamenti e cambiamenti. Le due torri diverse caratterizzano il paesaggio. La costruzione della torre gotica imponente (sud) terminò a seconda di un'iscrizione del 1554. La piccola torre con le sue finestre ad arco ogivale risale al XIII secolo e fu aggiunta alla cappella laterale della parte più antica della chiesa. La forma attuale della cappella Egerer (rinnovata nel 2001) e le navate laterali risalgono al periodo del tardo gotico (ca. 1500). All'esterno della chiesa si trovano alcune tombe di aristocrati persone famose del mercato per esempio di fronte si vede il cippo funerario del Conte Volkhold, il fondatore dell'abbazia Sonnenburg (1039). Nel 1958 la chiesa fu rinnovata accuratamente e nel 1980 si installò un nuovo organo. Le campane delle due torri furono colate nel 1922. Nella torre grande sono attaccate sei campane, nella torre grande una. Quella "grande" è dedicata al Sacro Cuore di Gesù e pesa 2.620 kg. È la terza per grandezza nella Val Pusteria. 

L'interno della chiesa

Dietro l'altare modesto è stato messo un grande crocifisso ed un tabernacolo dell'artista famosa di Bolzano Maria Delago. Sulle finestre del coro si vedono scene della vita del S. Laurenzio. In ogni navata laterale si trova un altare. Accanto all'altare laterale a sinistra si vede il martirio di San Erasmus, le sculture sono il S. Laurenzio e S. Stefano. Accanto all'altare laterale a destra si vede S. Sebastiano nell'immagine, le sculture sono Giaccomo il Minore ed il Maggiore. Alla parete a nord della navata centrale è appeso l'immagine dell'altare di una volta, firmato da Josef Renzler nel 1836. Nella navata centrale si trova un pulpito in stile barocco recentemente  ristaurato che fu trovata nella basilica del Castello Sonnenburg. Sul retro della navata laterale a nord si trovano le sculture dei quattro evangelisti. Importanti sono anche le stazioni della via crucis. Nella navata centrale si può vedere accanto alla colonna che separa la navata centrale dalla laterale un affrescho della S. Caterina e del S. Michele. L'opera d'arte più preziosa è la Madonna con Gesù Bambino con l'uva, che si trova accanto all'altare laterale a sinistra. Sono i resti di un trittico in legno fatto da Michael Pacher nel 1460. 

Inconfondibile e notevole per S. Lorenzo - la Chiesa del S. Laurenzio

Shopping

Cultura

Escursionismo